BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Vertova, marcia ecologica in difesa della valle: “Ora tuteliamola” foto video

Sabato 3 settembre alle 14.30, dall'ex stazione ferroviaria di via Don Ferrari, "Camminata ecologica" in difesa della valle. L'iniziativa, organizzata dal Comitato Valvertova Bene Comune, si accompagna alle oltre 8 mila firme raccolte contro il progetto delle due centraline idroelettriche che un immobiliare ha chiesto di realizzare nel cuore della valle.

In suo aiuto sono corse le associazioni, il mondo della politica e le migliaia di persone che hanno scritto il loro nome su petizioni online e raccolte firme. Stiamo parlando della Valvertova, uno dei luoghi più suggestivi e naturalisticamente rilevanti dell’intera provincia.

A generica

Sabato 3 settembre alle 14.30, dall’ex stazione ferroviaria di via Don Ferrari a Vertova, partirà una “Camminata ecologica” in difesa della valle. L’iniziativa, organizzata dal Comitato Valvertova Bene Comune, è estesa a tutti coloro che in questi mesi si sono detti contrari al progetto delle due centraline idroelettriche della potenza ciascuna di circa 200KW che l’immobiliare 1° Sole di Piancogno, in provincia di Brescia, ha chiesto alla Provincia di poter realizzare nel cuore della valle. Una battaglia che, almeno per ora, è stata vinta. Lo scorso 19 agosto l’immobiliare ha infatti ritirato il progetto, anche se non è detto che un domani non possa decidere di ripresentarne uno nuovo.

Dall’ex stazione ferroviaria il gruppo muoverà verso la località contrassegnata dalla “sbarra” e da lì ognuno potrà proseguire liberamente fino ai punti sosta e al “Puzù di caài”. I partecipanti alla marcia saranno accompagnati lungo il percorso da guide ed esperti messi a disposizione dal “Comitato Valvertova Bene Comune”, che illustreranno gli aspetti peculiari del sito: sorgenti, cascate e le cosiddette “marmitte dei giganti”, le caratteristiche pozze d’acqua scavate nella roccia; oltre alla flora e fauna tipiche del posto. Dal Comitato, dal Gav (Gruppo alpinistico vertovese, ndr) e dal Comune di Vertova saranno inoltre messi a disposizione dei pulmini ad hoc per il trasporto dei partecipanti alla marcia.

Eventi a Bergamo e provincia

“L’iniziativa vuole essere un momento di riflessione ma anche di festa per il buon esito della mobilitazione che ha portato alla raccolta di 7.500 firme cartacee e 1.100 sottoscritte online”, commenta Franco Testa, portavoce del Comitato Valvertova Bene Comune. Come si è detto nei giorni scorsi: “abbiamo vinto la battaglia, ma non la guerra. Per questa ragione abbiamo deciso di confermare la marcia sperando di sensibilizzare ulteriormente le istituzioni e le amministrazioni interessate a porre dei vincoli di tutela, in modo da scoraggiare tutti quegli interventi che andrebbero a minare l’integrità dell’ambiente vallivo”.

A tal proposito, mercoledì 14 settembre, nella sede della Provincia di Bergamo, è previsto un incontro tra il presidente Matteo Rossi, il sindaco di Vertova Luigi Gualdi e quello di Gazzaniga Mattia Merelli. Obiettivo del tavolo convocato in via Tasso, fare il punto attorno alla questione delle due centraline e iniziare a mettere a punto un piano di tutela. All’incontro saranno presenti anche il dirigente del Settore Ambiente Claudio Confalonieri e il sindaco di Albino, nonché Consigliere con delega all’ambiente e alla cultura Fabio Terzi.

Intanto la Regione, dopo la mozione del grillino bergamasco Dario Violi finalizzata a bloccare concessioni idroelettriche per il fiume Serio, potrebbe approvare, sempre su proposta del M5S, una moratoria di tutte le concessioni.

(Video tratto dal canale Youtube ‘Guido Fly’)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.