BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dopo il mercato quanto valgono le rose della Serie A? L’Atalanta, regine delle “piccole”, 68 milioni

Il gioiello vero e proprio dei nerazzurri è Sportiello, il più quotato da Transfermarkt, seguito da Gomez e Paloschi. Occhio poi a Kessie, destinato a diventare un pezzo pregiatissimo del club bergamasco

Mercoledì 31 agosto, alle 23, si è chiuso un calciomercato piuttosto strano. Le big italiane sono tornate a spendere quasi tutte (Milan e Fiorentina escluse, sempre ammesso che si possano considerare big), con la Juventus che ha mosso le acque come poche altre volte è successo, seguita dall’Inter dei cinesi e da una Roma frenata solo dalla mancata qualificazione alla prossima Champions.

L’Atalanta non è stata a guardare, anche se in casa nerazzurra, tra i tifosi, si respira un certo malumore per come sono state gestite diverse trattative. Il bilancio economico del mercato dei bergamaschi è comunque più che positivo, frutto soprattutto della clamorosa cessione di Marten de Roon agli inglesi del Middlesbrough per la spaventosa cifra di 14 milioni di euro.

Com’è naturale che sia, il valore delle rose delle squadre di Serie A è cambiato dopo la chiusura del mercato.

In che fascia si posiziona l’Atalanta? Tra le “piccole”, ovvero quelle che lottano per la salvezza, la società nerazzurra è la regina, con un valore che supera di poco i 68 milioni di euro.

I dati raccolti da “Il Sole 24 Ore” sono dell’affidabilissimo “Transfertmarkt.it”, e collocano l’Atalanta al tredicesimo posto, appena dietro le compagini chiamate a conquistare un ipotetico posto in Europa.

Percassi

La regina della A è ovviamente la Juventus con 428 milioni di euro di stima, seguita da Inter (331), Napoli (295), Roma (276) e Milan (staccata con un valore di 205 milioni), Poi Lazio (161,2), Fiorentina (153), Torino (99), Udinese (92) e Genoa (91). Sassuolo (89,4) e Sampdoria (81) precedono l’Atalanta, appunto tredicesima.

Nettamente staccate, dietro ai nerazzurri, Empoli (50,9)m, Cagliari (prima delle neopromosse con 48,8), Palermo (36), Pescara (33), Bologna (32), Chievo (30,2). All’ultimo posto il Crotone, con una formazione che vale 22,9 milioni di euro.

Il gioiello vero e proprio dell’Atalanta è Marco Sportiello, il cui cartellino ha un valore di 10 milioni di euro. Secondo il Papu Gomez, che di milioni ne vale 9, terzo Alberto Paloschi (6).

Investimento già riuscito destinato a diventare gioiello in poco tempo è Franck Kessie: acquistato per una manciata di migliaia di euro, il centrocampista ivoriano vale già 6 milioni, ma pare ovvio che la sua quotazione salirà già a gennaio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nerosplendente

    Diciamo che sono numeri irreali. Chi mai pagherebbe Sportello 10 milioni.
    Il Bologna viene valutato 33 milioni quando ne vale 11 il solo Matteo Destro!!!