BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Terrorismo, ricorso in appello contro l’anarchica ecologista bergamasca Silvia Guerini

Più informazioni su

Colpo di scena a Torino. La Procura della Repubblica del capoluogo piemontese giovedì 1° settembre ha impugnato la sentenza con cui lo scorso 23 marzo il tribunale ha di fatto cancellato il processo a tre attivisti dell’Elf, un’organizzazione ecologista radicale, accusati di reati di terrorismo. Gli imputati sono i bergamaschi Silvia Guerini e Costantino Ragusa e il ticinese Luca Bernasconi. Leggi qui e qui.

I giudici di primo grado avevano sancito un “difetto di giurisdizione” perché gli imputati erano stati chiamati a rispondere del possesso dell’esplosivo da utilizzare per un attentato in Svizzera, ed erano già stati condannati dalla magistratura elvetica.

L’episodio risale al 2010, quando l’Elf – secondo quanto è stato ricostruito – voleva colpire il centro ricerche dell’Ibm di Ruschlikon, vicino a Zurigo. La procura di Torino ritiene che si possa procedere anche in Italia in quanto l’esplosivo era stato custodito in Valchiusella.

“Di questi tentativi repressivi – si afferma in un blog legato al movimento – non c’è niente di che stupirsi. La giurisprudenza è costruita appositamente per reprimere contesti critici e di lotta verso questo sistema di sfruttamento. Per noi invece resta ben chiara la necessità di disfarsi di questo sistema ecocida con i suoi bracci armati chiamati scienza e ricerca”.

(foto tratta da Tipress)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.