BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Mito, inaugurazione con la London Symphony Orchestra diretta da Gianandrea Noseda

In prima italiana cinque dei Préludes di Debussy trascritti per orchestra da Nikos Christodoulou; per il pubblico introduzione e guida all’ascolto durante l’esecuzione. Venerdì 2 settembre al Teatro Regio di Torino, sabato 3 settembre al Teatro alla Scala di Milano alle 21.

La decima edizione del festival Mito SettembreMusica si apre venerdì 2 alle 2 al Teatro Regio di Torino e sabato 3 settembre al Teatro Alla Scala di Milano con l’atteso concerto della London Symphony Orchestra – considerata fra le più importanti compagini del panorama musicale mondiale – diretta da Gianandrea Noseda, che da sei mesi ne è il Direttore ospite principale.

Il programma del concerto, intitolato Debussy recasted (identico per entrambe le serate) è stato appositamente creato per MITO assecondando il tema del Festival “Padri e Figli”, scelto dal nuovo Direttore artistico Nicola Campogrande e che si esprime nell’incontro e nell’accostamento dei brani scelti.

Da questa premessa deriva la scansione del programma musicale delle due serate inaugurali, con l’inserimento – fra La mer di Debussy (1862-1918) e la Sinfonia n. 2 in mi minore op. 27 di Rachmaninov (1873-1943) – di cinque Préludes di Debussy proposti in prima italiana nella trascrizione di Nikos Christodoulou, compositore e direttore d’orchestra greco nato nel 1959, fondatore della Nuova Orchestra Sinfonica di Atene e della Filarmonica Giovanile Europea. Christodoulou nel 2012, a cento anni dalla loro prima esecuzione, ha trascritto per orchestra le celebri pagine pianistiche del grande compositore francese. Questi i cinque Préludes dal Secondo libro che verranno eseguiti dalla London Symphony Orchestra: n. 3 “La Puerta del Vino”; n. 6 “General Lavine – excentric”; n. 7 “La Terrasse des Audiences du Claire de Lune”; n. 9 “Hommage à S. Pickwick Esq. P.P.M.P.C.”; n. 12 “Feux d’artifice”.

La mer di Debussy e la Sinfonia n. 2 di Rachmaninov (brani quasi coevi), partiture assai differenti ma entrambe di grande densità, rappresentano due diverse prospettive del Novecento storico: una rivolta all’esplorazione di sconosciute possibilità timbriche orchestrali, l’altra rivolta alla saturazione dell’eredità tardo romantica. Nikos Christodoulou, profondo conoscitore dell’orchestrazione, trascrive il pianismo dei Préludes di Debussy con una pienezza sinfonica che valorizza le differenze tra i due “padri” attraverso il suo intervento interpretativo di “figlio”, rappresentante del nostro tempo. Tutti e tre i compositori, fra l’altro, sono stati attenti e inventivi trascrittori della musica propria e della altrui, elemento che, a posteriori, motiva ulteriormente l’operazione di Christodoulou, intenta a enfatizzare ed esplicitare le finezze armoniche e contrappuntistiche di Debussy.

Altra novità di questa decima edizione di MITO SettembreMusica 2016 è l’introduzione all’ascolto che precederà tutti i concerti con l’obiettivo di offrire un’esperienza musicale inedita, curiosa, capace di coinvolgere il pubblico offrendogli il piacere di una comprensione più profonda. Saranno quindi Stefano Catucci a Torino e Gaia Varon a Milano a presentare i concerti diretti da Noseda, alternandosi per gli appuntamenti successivi con Antonio Valentino a Torino e Mattia Palma a Milano. Per queste due prime serate il pubblico avrà a disposizione anche una vera e propria guida all’ascolto, appositamente realizzata per il Festival da Fabrizio Festa e, solo per La mer di Debussy, da Nicola Campogrande, visualizzabile sui display generalmente usati per i libretti delle opere.

I concerti di MITO SettembreMusica (in totale 160) proseguiranno sino al 22 settembre, riconfermando il desiderio delle due Amministrazioni di offrire a cittadini e turisti un’esperienza musicale di altissima qualità. Il programma del Festival percorre un arco temporale di oltre ottocento anni di musica, in molte occasioni oltrepassando le barriere di genere. Composizioni nuove fanno capolino tra il repertorio barocco; improvvisazioni s’inseriscono tra Schubert e Schumann; Richard Strauss fa spazio alle colonne sonore di Hollywood e al repertorio contemporaneo che ne è erede.

Le città di Torino e Milano hanno congiuntamente deciso di dedicare quest’edizione di MITO a Giorgio Balmas, ideatore di SettembreMusica, nel decimo anniversario della sua scomparsa.

Il Festival MITO SettembreMusica è un’iniziativa delle Città di Milano e Torino, realizzata dalla Fondazione I Pomeriggi Musicali e dalla Fondazione per la Cultura Torino; partner Intesa San Paolo, sponsor Compagnia di San Paolo, Pirelli e Fondazione Fiera di Milano.

Informazioni e biglietteria
I biglietti si possono acquistare online sul sito www.mitosettembremusica.it, o direttamente presso le due biglietterie del Festival, rispettivamente in via San Francesco da Paola 6 a Torino e presso il Teatro Dal Verme in via San Giovanni sul Muro 2 a Milano.
La biglietteria torinese è aperta tutti i giorni dalle 10.30 alle 18.30. Informazioni: +39.011.01124777 – smtickets@comune.torino.it
La biglietteria milanese è aperta da martedì a sabato con orario 11-19. Informazioni: +39.02.87905201 – biglietteriamito@ipomeriggi.it

I prezzi dei biglietti per i concerti inaugurali della London Symphony orchestra diretta da Gianandrea Noseda, hanno un costo di euro 25 ed euro 30 (per i nati dal 2002, biglietti per tutti i concerti euro 5)
Se ancora disponibili, i biglietti saranno posti in vendita 45 minuti prima dell’inizio dei concerti presso le biglietterie delle relative sedi.

www.mitosettembremusica.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.