BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Musli, il Museo nel Liceo Sarpi riapre alla città dall’1 all’11 settembre

Più informazioni su

Dopo due anni di intenso lavoro e impegno, il Liceo Sarpi apre le porte del “MusLi – Museo nel Liceo” alla città. È stato l’inizio di una bella avventura. Grazie ai suoi segreti, alle sue collezioni, ai suoi temuti ma anche tanto amati spazi, alle personalità che l’hanno abitato, il Liceo Sarpi ha appassionato e – ahimè – anche fatto scendere qualche lacrima di sconforto a generazioni di studenti.

In questa prima fase di apertura, dal 3 luglio al 7 agosto, il museo è stato frequentato soprattutto la domenica pomeriggio, con una media di 30-40 visitatori; ma pure negli altri giorni di apertura, il martedì e il giovedì si è registrata una buona affluenza. Oltre agli ex-studenti, che rappresentano la categoria più numerosa di visitatori, non sono mancati turisti italiani e anche stranieri, attirati dall’imponente facciata e dal movimento all’entrata dell’edificio. Si può dire che è il frutto di una grande promozione attraverso i media e volantini, recapitati presso ristoranti, musei, negozi e presso l’ufficio turistico di Città Alta, di passaparola e di social network. È da segnalare pure l’iniziativa promossa dal Comune, BergamoEstate2016, dove il MusLi compare dopo essersi classificato primo nella sezione “Alla scoperta della città”.

Ebbene, per chi ha voglia di varcare quel portone c’è ancora un’occasione, prima che riaprano le scuole. Tra il 1 e l’11 settembre 2016 si darà il via alla seconda fase di apertura.

A fare scoprire gli spazi e tutti i tesori del liceo, in veste di guide-ciceroni, saranno gli stessi studenti che condurranno i visitatori lungo un percorso ricco di storia, di curiosità e aneddoti di vita scolastica. Ma soprattutto accompagneranno dentro il cuore del MusLi e cioè una rara, e unica nel suo genere, collezione di strumenti scientifici a uso scolastico, i più antichi dei quali risalgono addirittura alla fine del 1700, per non parlare poi della biblioteca che ospita una singolare raccolta di preziosi volumi. Gli studenti-guida sono stati preparati e affiancati, in questi due anni, da esperti e insegnanti, che li hanno indirizzati al meglio per iniziare e condurre le visite. Un grande collaborazione è stata data anche dagli ultimi dirigenti scolastici e dal personale della scuola e dal sito Kendoo per la raccolta fondi.

Perciò, chi ha voglia di rivedere un pezzo della propria vita, chi non ha frequentato questa scuola, turisti o semplici passanti per piazza Rosate, chi almeno una volta è stato tentato di dare anche solo una semplice sbirciata dentro quel “sontuoso tempio” del sapere che è il Liceo Sarpi, è ancora in tempo e si affretti!

Alcune informazioni: il MusLi – Il Museo nel Liceo è aperto il martedì e giovedì pomeriggio (orario: 18-21), e la domenica pomeriggio (orario: 16-19). Per facilitare la gestione delle visite, è gradita la prenotazione al seguente indirizzo: museonelliceo@gmail.com, indicando nome e cognome del referente, numero di visitatori, giorno e orario in cui si desidera effettuare la visita. L’ingresso è gratuito e la visita guidata dura circa 45 minuti.

Oltre al sito, http://www.musli.bg.it/ , è possibile consultare la pagina Facebook al seguente indirizzo: https://it-it.facebook.com/museonelliceo/ , e la pagina Instagram: https://www.instagram.com/ilmuseonelliceo/.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.