BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Curno, al ristorante si finge comandante dei carabinieri: 42enne a processo

Un truffatore con diversi incarichi nelle forze dell’ordine, tutti fittizi. E’ stato processato per direttissima per millantato credito il 42enne milanese che era entrato in un ristorante di Curno e si era finto comandante dei carabinieri.

L’uomo, residente a Inzago (Milano) e con alle spalle una lunga carriera di precedenti specifici, in passato aveva anche simulato di essere un agente della Guardia di Finanza e un vigile del fuoco.

Settimana scorsa da Inzago è arrivato a Curno, dove è entrato in una trattoria del paese presentandosi come comandante dei Nas (Comando carabinieri per la tutela della salute). Ha poi proposto alla figlia della titolare l’abbonamento annuale a una rivista delle forze dell’ordine al prezzo di 120 euro. Ma non solo, perchè nel prezzo, secondo l’uomo, sarebbe stato compreso anche un trattamento di favore nel caso di controlli all’interno del locale.

La donna accetta la proposta, ma dopo qualche giorno si insospettisce. Ne parla con la madre, che decide di chiedere chiarimenti ai carabinieri di Curno (quelli veri) i quali appurano che si tratta di una truffa.

Le due ristoratrici, con la scusa di essere interessate a un altro abbonamento, accordano così un nuovo appuntamento con il 42enne: questa volta, però, ad attenderlo ci sono i militari della stazione di Curno che lo arrestano.

L’uomo è stato processato nella mattinata di martedì 30 agosto: l’arresto non è stato convalidato dal giudice per le indagini preliminari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.