BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Terremoto, il bilancio si aggrava: 700 scosse, 268 vittime e il primo arresto per sciacallaggio fotogallery

Oltre settecento eventi sismici, 88 terremoti di magnitudo compresa tra 3 e 4, 9 quelli tra 4 e 5 e uno di magnitudo 6: la terra continua a tremare anche nella notte tra giovedì e venerdì nel Centro Italia e la paura rimane tanta. Il Reatino la zona più bersagliata, con un nuovo sisma di magnitudo 4.3 che ha costretto la Protezione Civile a evacuare il palazzetto dello sport di Amatrice dove è stato allestito un centro di accoglienza che ospita circa 300 sfollati.

Sale il numero delle scosse, di pari passo, purtroppo, anche quello dei decessi: 268 l’ultimo drammatico aggiornamento di chi, incessantemente, continua a estrarre corpi dalle macerie dalle quali sono invece uscite vive 215 persone.

terremoto

Amatrice è il simbolo della devastazione, con calcinacci e interi edifici che continuano a crollare sotto la potente spinta del terremoto: l’Hotel Roma, conosciutissimo e ritenuto il tempio della pasta all’amatriciana, non esiste più e sotto quel che resta potrebbero essere ancora intrappolati sei dei 32 turisti che pare vi soggiornassero al momento del primo sisma, quello del sesto grado. Nella stessa Amatrice la Torre Civica, dove l’orologio è fermo all’ora della prima scossa, ha perso anche una campana e la scuola Romolo Capranica è stata fortemente danneggiata e sul crollo dell’edificio indaga per disastro colposo la procura di Rieti.

Sullo sfondo rimane lo spettro di una prospettiva cupa, quella del superamento delle vittime del terremoto che colpì L’Aquila nel 2009: allora furono oltre 300, cifra alla quale ora dopo ora ci si avvicina sempre più pericolosamente.

La protezione civile ha fatto sapere che i beni di prima necessità sono arrivati tutti nelle zone terremotate ma che ora “servono celle frigorifere per il mantenimento degli alimenti, verdura, frutta e carne di manzo e pollo”.

Mentre da ogni parte d’Italia si stanno attivando migliaia di volontari pronti a partire, al bisogno, per le zone terremotate numerose sono le iniziative di solidarietà in favore degli sfollati: l’ultima idea in ordine di tempo arriva dal presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni che ha proposto di ospitare chi è rimasto senza casa nel campo base logistico allestito per Expo.

Nella serata di giovedì è arrivata, purtroppo, anche la notizia del primo arresto per sciacallaggio ad Amatrice: i carabinieri hanno fermato un 45enne napoletano pluripregiudicato che ha rischiato il linciaggio da parte della folla che lo aveva notato aggirarsi furtivamente tra le case distrutte.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.