BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Terremoto, Bergamo c’è: le tante iniziative per aiutare gli sfollati

Le ricerche sotto le macerie continuano senza sosta, proprio come le mobilitazioni per mettere a disposizione beni di prima necessità alle popolazioni terremotate. In questo senso, sono tantissimi i cittadini bergamaschi che si sono mossi, offrendo il loro aiuto.

Sono 250 le vittime del terremoto tra Marche e Lazio avvenuto nella notte tra martedì 23 e mercoledì 24 agosto. Tra di loro anche bambini. Le ricerche sotto le macerie continuano senza sosta, esattamente come le mobilitazioni per mettere a disposizione beni di prima necessità alle popolazioni terremotate. Ci sono persone che hanno perso i propri cari e sfollati che non hanno più una casa, vuoi perché distrutta, vuoi perché al momento inagibile.

Una situazione drammatica, sotto gli occhi del mondo, dell’Italia e degli italiani. E quindi, anche dei bergamaschi. In queste ore le raccolte fondi e quelle di beni di prima necessità si stanno velocamente moltiplicando; come i donatori di sangue e le cene solidali, organizzate in un batter d’occhio. Un grido d’aiuto, quello lanciato dalle popolazioni colpite dal sisma, che ha fatto breccia nel cuore delle associazioni, della politica, dei commercianti e della gente comune.

Decine e decine le iniziative sparse per tutta la provincia. E la lista che scorre qui di seguito, probabilmente, non è altro che un piccolo (ma significativo) assaggio. L’ennesima prova che, dinnanzi al dolore, ci sentiamo tutti un po’ più uguali e un po’ più vicini.

ALZANO LOMBARDO

“Esprimiamo solidarietà e cordoglio a tutte le popolazioni colpite dal devastante sisma verificatosi in data odierna. L’amministrazione comunale contribuirà nella raccolta fondi”.

AZZANO SAN PAOLO

“A seguito dell’evento sismico che ha colpito le zone del centro Italia il comune di Azzano san Paolo ha attivato con la collaborazione delle associazioni territoriali una raccolta di generi di prima necessità”.

“Un grazie alle associazioni, sportive e non, che subito si sono rese disponibili, all’ avis, soprattutto agli alpini e alla fondazione scuola materna che danno a disposizione spazi e tempo per la raccolta dei generi. Azzano ha un grande cuore”, ha scritto su Facebook il sindaco Simona Pergreffi.

BERGAMO

I proventi di una grande cena a base di amatriciana sul Sentierone, l’incasso dei musei cittadini e il 10% degli stipendi di agosto di sindaco e Giunta: alle popolazioni terremotate del Centro Italia il Comune di Bergamo destinerà le risorse raccolte con queste tre iniziative che verranno convogliate tutte su un unico conto corrente ad hoc che verrà aperto nella mattinata di venerdì 26 agosto.

Mercoledì 31 agosto, a partire dalle 19.30, sul Sentierone si cenerà a base di amatriciana con un contributo minimo di 10 euro per gli adulti e di 5 euro per i bambini, senza bisogno di prenotazione. Una grande cena solidale che, nell’idea del sindaco Giorgio Gori, vuole essere “di dimensione popolare come l’abbraccio delle mura: vogliamo mettere a sedere cinquemila persone e in un solo giorno abbiamo già recuperato tavoli, sedie, piatti, bicchieri e posate. Abbiamo condiviso l’iniziativa con la Federazione Cuochi Italiani di Bergamo e con Slow Food, ci affiancano il Consorzio Tutela Valcalepio e Aspan”.

Anche gli incassi di tutti i musei della città di Bergamo di domenica 28 agosto saranno devoluti interamente a favore delle popolazioni colpite dal terremoto. I musei interessati saranno Accademia Carrara, GAMeC, il Museo Archeologico, il Museo di Scienze Naturali e quelli gestiti dalla Fondazione Bergamo nella Storia

“Un gesto significativo, – commenta l’Assessore alla Cultura Nadia Ghisalberti – che consente di portare un aiuto concreto alle zone più colpite dal terremoto di ieri. Proprio nelle scorse ore il ministro Franceschini ha annunciato il medesimo provvedimento per quel che riguarda i musei statali, proprio nella giornata di domenica 28 agosto. Invitiamo tutti i bergamaschi ad andare nei musei in segno di solidarietà e vicinanza alle migliaia di persone colpite dal terremoto di ieri notte.”

Ultima, ma non meno importante, la scelta del sindaco e degli assessori di destinare il 10% del proprio compenso del mese di agosto a sostegno delle popolazioni colpite dal sisma: in passato anche i consiglieri avevano fatto lo stesso con i propri gettoni di presenza e, anche in questo caso, avranno libera scelta.

BREMBILLA

Sabato 27 agosto, all’oratorio di Brembilla, cena a base di amatriciana.

CAPRIATE SAN GERVASIO

Martedi 13 settembre alle 20 presso l’asilo di Crespi d’Adda, pasta all’amatriciana. Il costo sarà di 10 euro a testa. L’incasso verra devoluto alle popolazioni colpite dal terremoto.

CHIUDUNO

“In accordo con Don Tommaso e il Gruppo Protezione Civile di Chiuduno, abbiamo concordato la raccolta dei beni di prima necessità da portare nelle zone colpite dal terremoto”.

“Queste tragedie ci ricordano quanto siamo deboli di fronte alla forza della natura. Siamo solo dei piccoli esseri, chiamati a vivere al meglio la nostra vita. Solidarietà alle vittime di questo disastro”, posta il sindaco Stefano Locatelli.

COLOGNO AL SERIO

“La Protezione Civile si sta coordinando con i livelli superiori perché sia individuato quanto può servire alle popolazioni colpite dal sisma. Nei prossimi giorni vi daremo comunicazione di ciò che sarà necessario raccogliere e del luogo in cui sarà possibile donare il materiale anche a Cologno. Grazie a chi vorrà contribuire sostenendo le popolazioni colpite dal terremoto”, le parole del sindaco Chiara Drago.

FILAGO

“L’Amministrazione Comunale di Filago in collaborazione con la sezione locale della Protezione Civile e Alpini, Auser, Associazione Filago Giovani, U.S.D. Filago Calcio, U.S.F. Virtus Ponti Sull’Isola, le Parrocchie e le Scuole di Filago e Marne ha attivato una raccolta fondi tramite conto corrente bancario vincolato al programma Pro-Terremotati alle seguenti coordinate:

Banca Intesa S. Paolo – agenzia di Filago

Intestatario: Alessandro Pirola

IBAN: IT86 H030 6953 0001 0000 0002 203

Indicare come causale: DONAZIONE PRO-TERREMOTATI
Il conto corrente è stato intestato a persona fisica per non avere costi di gestione, verranno resi pubblici gli estratti conti per una massima trasparenza. Per chi volesse effettuare donazioni in contanti saranno messe a disposizione delle cassetta per la raccolta fondi presso gli uffici comunali e le sedi dei vari enti che partecipano all’iniziativa. I fondi raccolti verranno utilizzati per progetti mirati coordinati con i Sindaci del territorio colpito. Ringraziamo ti coloro che partecipano all’iniziativa e tutta la cittadinanza”.

Il Sindaco – Daniele Medici

ISOLA BERGAMASCA

La comunità dell’Isola Bergamasca rende disponibile questo conto corrente per il convogliamento delle risorse che il nostro territorio devolverà per le zone terremotate, in accordo e coordinamento con il dipartimento di protezione civile della Provincia di Bergamo per qualsiasi informazione ë possibile scrivere a cib@comunitaisolabergamasca.it

LENNA:

“Vi aspettiamo per due motivi : il primo perchè dobbiamo aiutare i nostri amici colpiti dal terremoto e il secondo perchè stare in compagnia è sempre una cosa positiva. Ringrazio anche le associazioni che si sono date da fare per organizzare. Domenica vi aspetto al pranzo di solidarieta’ c/o la nostra zona feste di Lenna”, scrive su Facebook il sindaco Jonathan Lobati.

“Per fortuna nei momenti del bisogno la solidarietà non ha fine. Appena hanno saputo della spaghettata di domenica mattina i titolari delle Fonti Stella Alpina si sono proposti per donare tutta l’acqua necessaria per il pranzo di domenica. Che dire… Grazie! Ora tocca a noi riempire la tensostruttura comunale e dimostrare che il popolo brembano sa essere generoso. Pronto anche un autotreno da destinare ai terremotati. Per noi invece in anteprima nazionale la nuova bottiglia da 1 litro della Stella Alpina”.

MORNICO AL SERIO

“Insieme alla Parrocchia e la Caritas stiamo aspettando indicazioni per fare una raccolta di materiali che possono servire alla popolazione colpita. Serviranno beni di prima necessità. La nostra Protezione Civile ha già dato la sua disponibilità per partire sui luoghi colpiti”.

PONTERANICA

“Cari concittadini, in molti ci state chiedendo di attivarci a favore delle popolazioni colpite dal terremoto e di questo vi ringrazio per la grande sensibilità e generosità che dimostrate”, riporta il sindaco Alberto Nevola.

SERIATE

“Seriate risponde all’emergenza terremoto che ha devastato il centro Italia. Da domani, venerdì 26 agosto, sino all’8 settembre sarà allestito un centro di raccolta temporaneo all’Istituto Superiore Ettore Majorana, dove chiunque potrà portare beni di prima necessità, ad eccezione di indumenti”.

“Seriate è vicina alle migliaia di sfollati di Amatrice, Accumoli e tutte le zone colpite dal sisma tra Umbria, Marche e Lazio. L’Amministrazione comunale, in collaborazione con l’Istituto Majorana e il Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile della Città di Seriate, si mobilita apportando il proprio sostegno ai terremotati – afferma Ester Pedrini, assessore alla Pubblica Istruzione -. In questo momento di emergenza e tragedia anche noi possiamo e vogliamo dare il nostro supporto donando beni di prima necessità come cibo in scatola e a lunga conservazione che saranno destinati alla popolazione devastata dal terremoto. Ringrazio la scuola per la collaborazione e quanti daranno il loro contributo. Acquistare un pacchetto di pasta o di riso in più durante la spesa quotidiana è un piccolo gesto che in queste situazioni drammatiche può fare la differenza. Invito la popolazione a partecipare a questa iniziativa di primo soccorso e solidarietà”.

“Il centro di raccolta sarà aperto dal 26 agosto all’8 settembre dalle 9 alle 12 all’IISS Majorana in Corso Europa 14. Chiunque potrà portare cibo a lunga conservazione in scatola, come tonno, fagioli, piselli, pomodori pelati, riso, pasta, prodotti per l’igiene intima quali shampoo, sapone, pannolini e assorbenti. Quanto raccolto sarà destinato alla popolazione colpita dal terremoto”.

SPIRANO

“Continua senza soste la raccolta di generi di prima necessità, organizzata dalla sezione della Lega Nord di Spirano. Il grosso del lavoro consiste nel confezionare il materiale e inventariarlo, come richiesto dalla Protezione Civile. Per chi volesse dare una mano, visto che arrivano molti generi anche da altri comuni, allego gli orari di apertura della sede, in Piazza Libertà. Prepariamo la spedizione seguendo i canali istituzionali che ci sono stati indicati: diversi comuni sono stati colpiti, non solo quelli passati alla ribalta della cronaca. Grazie anche alle aziende e alle associazioni spiranesi che stanno già stanziando fondi, riguardo i quali vi terrò informati. Nei prossimi giorni sarà operativo un conto corrente comunale per far convogliare in un’azione unitaria, ottimizzando gli sforzi di tutti, le risorse raccolte”, si legge sul profilo Facebook del sindaco, Giovanni Malanchini.

TREVIGLIO

“Rinnovando a nome personale e di tutta la Città il profondo cordoglio e la sentita vicinanza alle popolazioni del centro Italia colpite dalla disgrazia del terremoto, si informa che oggi pomeriggio alle ore 14.00 si è svolta una riunione operativa che ha visto partecipare il Sindaco, il Vice Sindaco, il Consigliere Delegato alla Protezione Civile, il Comandante della Polizia Locale e i rappresentanti di Croce Rossa Italiana, Vigili del Fuoco, Protezione Civile, Sommozzatori Treviglio, Alpini e Carabinieri in congedo”.

“Abbiamo condiviso la necessità di unire gli sforzi e garantire un coordinamento delle iniziative di
solidarietà e sostegno, definendo le seguenti prime risposte operative nell’ambito delle azioni
definite e concordate con il C.O.M”.

TREVIOLO

“Stiamo organizzando la raccolta di generi di prima necessità per le popolazioni delle zone terremotate – si legge sul gruppo Facebook ‘Life in Treviolo‘ -. I beni richiesti sono: abbigliamento soprattutto per bambini, latte in polvere, omogeneizzati, pastine, biscotti, latte a lunga conservazione, pannolini per bambini (dai più piccoli ai 16/30 kg), assorbenti da donna, giocattoli non ingombranti da tenere in mano, dentifrici e spazzolini, coperte e lenzuola puliti.

ZOGNO

“Gruppo Comunale Protezione Civile – Raccolta fondi durante la Notte Bianca
Durante la Notte Bianca del 27 Agosto 2016 il Gruppo Comunale di Protezione Civile allestirà un gazebo dove poter effettuare donazioni a favore dei terremotati del centro italia, i fondi verranno raccolti per poi essere versati alla Croce Rossa nazionale su apposito conto”.

ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALPINI – SEZIONE BERGAMO

“Il Consiglio Direttivo sezionale di Bergamo dell’Associazione Nazionale Alpini in serata ha deciso che la sagra che si terrà dal 1 all’11 settembre presso la sede di via Gasparini avrà la finalità di essere concreta solidarietà alle popolazioni colpite dal terremoto del Lazio, Marche ed Abruzzo. Il ricavato della sagra, originariamente destinato alle spese per le attività legate al 95° anniversario della nascita della Sezione, sarà quindi devoluto alle popolazioni terremotate.

I Gruppi Alpini bergamaschi sono stati avvisati della possibilità di far pervenire i propri contributi, e quelli dei loro concittadini che vorranno unirsi in questa occasione agli alpini, in un fondo che verrà utilizzato con le modalità che l’Associazione individuerà, continuando così quel percorso di tangibile solidarietà iniziato per la prima volta dopo il terremoto del Friuli 40 anni fa, e continuato fino agli calamitosi più recenti che hanno interessato le varie regioni italiane, come dopo il terremoto dell’Aquila dove gli Alpini costruirono in Abruzzo un villaggio di 33 case ed una chiesa”.

CARITAS DIOCESANA BERGAMASCASCA

“La Caritas Diocesana Bergamasca e tutta la Chisa di Bergamo esprime la propria solidarietà alle popolazioni colpite dal terremoto e, aderendo all’appello di Caritas Italiana, apre una sottoscrizione tra i fedeli e i cittadini che vivono nella Diocesi di Bergamo per sostenere i primi aiuti”

CROCE ROSSA ITALIANA – COMITATO DI BERGAMO HINTERLAND

“Terremoto Amatrice: sono diretti verso le zone colpite dal sisma 4 operatori della Croce Rossa di Bergamo Hinterland specializzati nella ricerca e soccorso in situazioni di calamità”.

REGIONE LOMBARDIA

“La Protezione Civile di Bergamo è in preallerta per intervenire nelle zone colpite con dipendenti e volontari”.

PD

“Il pensiero alle vittime, agli sfollati, alle persone da curare, al dramma che ha colpito il cuore della nostra nazione, a tutti i soccorritori per gli aiuti e per il salvataggio delle vite umane e la messa in sicurezza di quel poco che è rimasto”, scrive su Facebook la deputata Elena Carnevali.

“Si è messa in moto anche la macchina degli aiuti alimentari, con il mondo agricolo e agroalimentare protagonisti da subito. Da parte nostra siamo al lavoro per garantire e coordinare l’arrivo di generi alimentari anche nel medio lungo periodo”, ha postato sui social il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Maurizio Martina.

“Il Partito democratico ha avviato una raccolta fondi a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto in centro Italia. Sarà possibile attivare donazioni tramite il seguente Iban…”, scrive anche il deputato Antonio Misiani.

LEGA NORD

“Alle feste della Lega Nord di Bolgare e Pontirolo pasta all’amatriciana per beneficenza. É l’iniziativa che la Lega Nord bergamasca promuoverà sabato 27 e domenica 28 agosto alle feste di Bolgare e Pontirolo. Nel menù del ristorante sarà inserita la famosa specialità di Amatrice e l’intero incasso dei piatti di pasta all’amatriciana sarà quindi devoluto in beneficenza per aiutare le popolazioni terremotate”.

“Alle due feste (a Bolgare presso il Parco Nochetto, a Pontirolo all’area feste in via Monti) – spiega Daniele Belotti, segretario provinciale della Lega Nord di Bergamo – scegliendo di mangiare un primo all’amatriciana al prezzo di 4,5 euro, si potrà dare non solo un piccolo contributo ma anche un segno di vicinanza e solidarietà a chi ha perso tutto in un attimo. Domenica, inoltre, alla serata di chiusura della festa di Bolgare, alla presenza del segretario della Lega Lombarda Paolo Grimoldi, anche l’incasso della tombolata finale sarà devoluto ai paesi terremotati”.

“Il Carroccio ha aperto anche una raccolta fondi attraverso il numero telefonico 499123: con un semplice sms si può dare un contributo di 2 euro scrivendo “dona 2″ . Inoltre si sono attivati molte amministrazioni comunali leghiste che hanno attivato, attraverso i propri nuclei di protezione civile, una raccolta di materiali”.

BALLARE… FA BENE

Iniziativa dei locali notturni di Bergamo e provincia per la raccolta fondi in favore dei terremotati del centro Italia

FESTA PATRONALE DI ALBINO

In segno di solidarietà, la direzione della festa patronale di Sant’Alessandro a Comenduno di Albino (dal 26 al 28 agosto e dal 2 al 4 settembre, ndr) aderisce a quest’iniziativa. In un momento così triste, un piccolo gesto per non rendere la nostra festa un momento fine a sé stesso ma un momento per dimostrare la nostra vicinanza alle popolazioni colpite dal sisma

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.