BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Minitorneo di bocce su sabbia per ricordare il piccolo Dante

Dante Burini è un bimbo di 5 anni scomparso il 14 dicembre 2013 a seguito di un cuore bizzarro. I suoi genitori, Aurora e Mauro, hanno così deciso di ricordarlo con un minitorneo di bocce su sabbia per bambini da 5 a 8 anni.

Dante Burini è un bimbo di 5 anni scomparso il 14 dicembre 2013 a seguito di un cuore bizzarro.

I suoi genitori, Aurora e Mauro, hanno così deciso di ricordarlo con un minitorneo di bocce su sabbia per bambini da 5 a 8 anni.

L’appuntamento è per venerdì 2 settembre alle 20 all’Oratorio di Almé nel corso della festa parrocchiale. Le iscrizioni si ricevono alla sala giochi dell’oratorio di Almè tutti i giorni dalle 20 alle 21 entro il 28 agosto.
La quota d’iscrizione è di 2 euro a bambino. Il ricavato sarà interamente devoluto all’Alleluya Care Centre in Malawi.

PER CONTINUARE A FAR GIOCARE UN ANGELO
Dante è un bambino di 5 anni e mezzo, nato a Bergamo il 12 marzo 2008, ha frequentato la sezione Primavera e la Scuola dell’infanzia all’asilo di Petosino, dove risiedeva con la sua famiglia, e lì ha conosciuto tanti amici con i quali ha giocato, è cresciuto e si è divertito.
E’ un bambino molto socievole, allegro, simpatico, coraggioso e con tanta voglia di vivere, adora giocare a bocce su sabbia, a biglie, a tiro con l’arco e a beyblade.
Dante è nato con un cuoricino un po’ birichino (come dice la mamma) che durante gli anni lo ha costretto a subire diversi interventi correttivi, fino all’attesa di un cuore nuovo che non ha mai ricevuto, perché il 14 dicembre 2013 il suo cuoricino ha smesso di funzionare.
Ora vive in Paradiso con la Famiglia Celeste, e dal cielo ci sorride!

LA LETTERA DEI GENITORI
Carissimo Dante,
era da tempo che stavamo pensando di organizzare qualcosa per rendere vivo il tuo ricordo, ma cercavamo qualcosa che in qualche modo parlasse di te e quest’estate come un raggio di sole ecco l’idea. Un minitorneo di bocce su sabbia per bambini, un gioco al quale eri tanto appassionato, un gioco semplice, allegro e divertente, pieno di colori… non potevamo trovare modo migliore per ricordarti Dante!
Sì perché tu eri così, un arcobaleno di colori e di emozioni, la tua vitalità, la tua dolcezza, i tuoi occhietti vispi e il tuo sorriso trasmettevano serenità!
Eri la felicità in persona… quella felicità che solo gli angeli possiedono!
L’idea era perfetta e quale occasione migliore per organizzarlo se non la Sagra di Almè, dove eravamo soliti trascorrere le nostre serate fino a tarda ora… si perché tu Dante eri sempre l’ultimo bimbo a lasciare l’oratorio.
Ed eccoci pronti anche quest’anno a realizzare questo evento per te, per farti giocare ancora come un tempo, si perché quella sera in campo ci saranno tutti i partecipanti più uno, tu Dante!
Mamma, Papà e il fratellino

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.