BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Cologno, al funerale rom la banda suona “Il Padrino”

Più informazioni su

Non è di certo passato inosservato a Cologno al Serio il funerale rom di Adriano Campos, celebrato nei giorni scorsi con tanto di sigla de “Il Padrino”. E alla scia di fiori lasciati per strada come da tradizione per questo tipo di riti, si accoda lo strascico di polemiche.

padrino

Diatribe, che vanno ben oltre a quelle per i parcheggi selvaggi di automobili a ridosso delle aiuole e all’interno di piazzali privati messi a punto da coloro che hanno preso parte alla celebrazione.

A indignare chi ha assistito al consistente corteo funebre partito prima da Mornico, poi da Porta Rocca, dalla zona del sottopasso fino al cimitero cittadino, infatti, è stata soprattutto l’esibizione del corpo bandistico nell’inconfondibile brano che accompagna il celebre film del regista Francis Ford Coppola “Il Padrino”: banda che pare arrivasse addirittura da Parma. Infine l’arrivo al cimitero e la sepoltura nei colombari nell’ala ovest.

colombare

In poche ore la notizia ha fatto il giro del paese e del web. Chi commenta sui social arriva ad azzardare, pur con le dovute proporzioni, paragoni con lo stile utilizzato dalla famiglia Casamonica per l’ultimo saluto al boss Vittorio, deceduto lo scorso anno e accompagnato nel suo ultimo viaggio da una carrozza con sei cavalli neri e dalla banda con le note de “Il Padrino”.

Ma il sindaco Chiara Drago smorza i toni e annuncia: “Non conosco l’intenzione che li abbia spinti a scegliere proprio quell’aria. Chiaramente, se si trattasse di un richiamo preciso o di un apprezzamento per un atteggiamento mafioso, sarebbe da deprecare. Per il resto, la cerimonia è stata tranquilla, non ci sono stati problemi di gestione dell’ordine pubblico”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.