BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Terremoto: Bergamo c’è, vigili del fuoco sul posto, volontari Anpas pronti fotogallery

Battista Santus, bergamasco responsabile nazionale Anpas di protezione civile per mezzi e materiali, spiega la gestione dell'emergenza: “Un modulo da 250 uomini, tende, cucine e tendoni già in viaggio”.

Bergamo c’è, con mezzi e uomini, per gestire l’emergenza generata dal fortissimo terremoto che ha colpito nella notte tra martedì 23 e mercoledì 24 agosto il Centro Italia: i vigili del fuoco sono arrivati nel pomeriggio  con 24 unità e 10 automezzi, si sono mobilitate Provincia e Regione, le pubbliche assistenze provinciali aderenti ad Anpas nazionale hanno messo a disposizione tra le 80 e le 100 persone volontarie pronte a partire,  la sezione locale dell’Associazione Nazionale Alpini ha inviato quattro unità cinofile e quattro volontari della Protezione Civile facenti parte della colonna mobile regionale. 

Attendiamo di sapere esattamente dove e quando intervenire e poi ci recheremo sui luoghi del terremoto – commenta Battista Santus, responsabile nazionale Anpas di protezione civile per mezzi e materiali e presidente della Croce Blu di Gromo – Bergamo ha risposto subito dando la propria disponibilità: ovviamente la partenza potrebbe essere ritardata di qualche giorno, quando verrà individuata la zona di maggiore necessità”.

Battista Santus, che coordina gli invii di mezzi e materiali a livello nazionale, ha preso subito in mano operativamente la procedura: “Abbiamo immediatamente attivato un primo modulo da 250 persone e tanto materiale come tende, cucine, tendoni mensa, segreteria e quant’altro. Siamo già in viaggio ma ancora non è nota la nostra destinazione finale: quella provvisoria al momento è Rieti, poi verremo reindirizzati. Tutte le nostre associazioni Anpas sono state mobilitate e hanno messo a disposizione almeno una squadra, con un paio di mezzi e una decina di volontari”.

Magazzino anpas

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.