BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

No Man’s Sky e Star Citizen: i videogiochi del momento si giocano nello spazio

Rieccoci tutti insieme su AK Gamazine dopo il Ferragosto! E’ un’estate calda questa dal punto di vista hardware. Sono infatti finalmente usciti sul mercato i notebook serie gaming che montano le nuove schede video Pascal di Nvidia. Anche le soluzioni trasportabili si tengono così al passo dei tempi e diventano adatte all’utilizzo dei visori per la realtà virtuale. MSI ha lanciato due modelli, uno che equipaggia la GTX 1060 e uno la 1070. Se stavate aspettando per l’acquisto di un notebook da gaming, queste due soluzioni sono al momento le più consigliate.

In questi giorni è impossibile non aver sentito parlare di No Man’s Sky. Questo videogioco era davvero molto atteso, e a pochi giorni dalla sua uscita in moltissimi gamer ci si stanno già cimentando. Questo è un gioco di scoperta ed esplorazione, ci troveremo di fronte un universo infinito e generato proceduralmente dal sistema, con migliaia di razze di animali alieni e tante cose da scoprire. Il gioco però non è proprio per tutti: i suoi requisiti hardware sono piuttosto alti e vi consigliamo di controllarli qualora foste interessati all’acquisto.

Restando su un tema simile, vorremmo parlare un po’ di Star Citizen. Altro titolo ambientato nello spazio, è da diversi anni che è in fase di sviluppo. E’ uno dei progetti in campo videoludico che ha trovato maggior riconoscimento sulla piattaforma di crowfunding Kickstarter, raggiungendo cifre da capogiro. Star Citizen non è un solo gioco di simulazione spaziale, ci sono vari moduli che ci permetteranno di vivere un’esperienza single player e multiplayer unica ed irripetibile. Guidare un’astronave, impugnare un fucile e sparare, commerciare da un pianeta all’altro… Potrete fare davvero moltissime cose.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.