BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

McDonald’s ritira il bracciale Step It: è pericoloso

Step It, il bracciale di McDonald’s è pericoloso. McDonald’s lo ritira dal mercato dopo un solo giorno.

Solo dopo pochi giorni McDonald, il colosso americano dei fast food, ritira “Step-it” il braccialetto regalato con l’Happy Meal.

Si tratta di un semplice bracciale fitness, un pedometro, che una volta indossato conta il numero dei passi effettuati, però rivolto ai più giovani.

Inoltre è presente una spia luminosa che indica a che livello di intensità è l’attività effettuata dal ragazzo che lo porta. Un invito a fare del movimento, per mangiare poi un hamburger senza doversi preoccupare delle conseguenze sul proprio peso.

Il dietro front di McDonald arriva nel momento in cui sembrava un’iniziativa lodevole dell’azienda, che al contrario dei soliti pupazzetti, ha immesso sul mercato questi piccoli bracciali chiamati Step It, che assomigliano in tutto e per tutto a quelli di fascia ben più elevata. Ma qualcosa è andato storto e i braccialetti sono stati prontamente ritirati dalle confezioni negli Stati Uniti e in Canada. Step It, che stava per essere immesso anche nel mercato europeo, infatti è stato rapidamente ritirato dalla casa produttrice perché alcuni utenti hanno lamentato fastidiose irritazioni alla pelle, nel punto in cui il braccialetto viene indossato.

Un portavoce di McDonald’s ha dichiarato che l’azienda ha deciso volontariamente di ritirare il prodotto per evitare potenziali danni ai più piccolini. Il bracciale è prodotto in Cina anche se non è ancora dato sapere che cosa ha creato il problema, commenta Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”.

Si suppone che la qualità dei materiali non è dunque quella richiesta dagli standard previsti dalle più ristrette normative europee e statunitensi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.