BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Due bergamaschi a Shanghai: città immensa e sfarzosa che sfida l’Occidente

Omar Oueslati e Riccardo Gironi, freschi di maturità, raccontano per Bergamonews.it il loro viaggio in Cina. Prima tappa Shanghai. Ecco il loro diario e il primo video dal Paese del Dragone.

Omar Oueslati e Riccardo Gironi, freschi di maturità, raccontano per Bergamonews.it (leggi qui) il loro viaggio in Cina. Prima tappa Shanghai. Ecco il loro diario e il primo video dal Paese del Dragone. 

Omar Oueslati

3 agosto 2016. Ore 5:30. Suona la sveglia. Il giorno è arrivato. L’alba accompagna il nostro viaggio verso l’aeroporto di Malpensa, e con la posizione del sole cresce anche dentro di noi un sentimento di tensione ed eccitazione in continua interazione. La lunga ed estenuante fase di preparazione è ora finita, non ci resta che affrontare questa nuova avventura. Gli imprevisti logistici dati dal ritardo del volo verso Londra, fermata di scalo verso Shanghai, fanno slittare il nostro arrivo nella Mainland of China di alcune ore, “regalandoci” un inaspettato soggiorno di sette ore all’Heathrow Airport nella capitale britannica. Non ci facciamo scoraggiare assolutamente. Importunando buona parte dei contatti nella nostra rubrica riusciamo a superare questo primo ostacolo, e ci apprestiamo dunque a partire per Hong Kong (ah già, il volo sostitutivo offertoci non è diretto, non ci resta che accettare anche questo).

4 agosto. Ore 22:00 locali: il Boeing 747 con noi a bordo è finalmente atterrato a Shanghai. Le fantasie su una Cina prevalentemente dai tratti orientali e introspettivi cadono all’istante: ciò che ci circonda è una metropoli dinamica, moderna e con una voglia sfrenata di raggiungere i fasti occidentali. La frenesia che caratterizza l’atmosfera dimostra l’ambizione e la forte volontà di una nazione intera di confermarsi ed affermarsi ancora di più come prima potenza economica mondiale.
Sorprende in primis anche l’incredibile connubio tra antico e passato, monumenti dal forte significato culturale e ridenti grattacieli, che regalano un’esperienza completa a qualsiasi viaggiatore che vuole immergersi in viaggio ” a tutto tondo” com’è in realtà quello che stiamo facendo. La popolazione locale, sicuramente improntata all’efficienza ed alla produttività come noto, non si astiene dal dispensarci consigli utili su qualsiasi aspetto del nostro viaggio, facilitandoci di non poco il nostro processo di orientamento. Shanghai è immensa e profondissima: tentiamo, com’è nel nostro stile, di immergersi in ogni aspetto della cultura popolare: pasti in ristoranti chilometro zero, frequenti incontri con personaggi quantomeno singolari locali ma anche con viaggiatori backpackers coi quali condividiamo e riceviamo consigli indispensabili per ottenere il massimo dalla visita.
Le giornate in una località ricca di spunti come questa ci appagano ma ci stancano anche. Nonostante ciò la sera siamo sempre pronti a ripartire, e tale determinazione ci permette di cogliere ancora di più le caratteristiche di un popolo spesso conosciute. La night life di Shanghai é ancor più movimentata: locali moderni, la nuova generazione cinese, ormai in buona parte studente o lavoratore all’estero, è sempre più tendente allo sfarzo ed a mettersi in mostra verso l’ospite occidentale. L’insieme di queste contraddizioni, bellezze e movimento tratteggiano un quadro della controparte cinese della “città che non dorme mai”.

7 agosto. Hong Kong we are coming.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.