BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Treviglio, il Comune taglia il cespuglio rifugio di un clochard

Il Comune di Treviglio ha rimosso il cespuglio in via Trento che era punto di riparo per un senzatetto della zona.

Veniva usato come rifugio da un senzatetto: via il cespuglio di via Trento a Treviglio. L’arbusto in cui trovava riparo dalle intemperie un clochard della zona, da sempre affondava le sue radici in una piccola lingua di terra proprio dietro la pensilina nel mezzo di via Trento.

Le sue fronde larghe e robuste, impedivano l’infiltrarsi dell’acqua piovana, ed è proprio per questo motivo che un clochard, probabilmente di nazionalità rumena, aveva deciso di adibire quel cespuglio a rifugio.

In via ufficiale il cespuglio, nonostante godesse di buona salute, sarebbe stato sradicato nell’ambito di un provvedimento comunale, il quale prevede la rimozione prossima di un altro arbusto di via Bignamini. Per i residenti della zona, abituati a vedere il clochard soprattutto nelle ore serali ripararsi sotto quel cespuglio, la sua asportazione avrebbe tutto un altro sapore: “Che sia stato sradicato per impedire il bivacco del senzatetto?”. Mistero.

Cespuglio a Treviglio

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.