BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Ragazzo autistico “cacciato” da B&B a Pietra Ligure: il sindaco invita la famiglia gratis

Sta facendo discutere in tutta Italia il caso del ragazzo bergamasco di 21, autistico, "cacciato" dal B&B di Pietra Ligure "perché troppo rumoroso e problematico", come ha spiegato la famiglia. Ora è intervenuto il sindaco della cittadina rivierasca invitandolo a una vacanza a spese del Comune.

Sta facendo discutere in tutta Italia il caso del ragazzo bergamasco di 21, autistico, “cacciato” dal B&B di Pietra Ligure “perché troppo rumoroso e problematico”.

A cercare di mettere una pezza sull’intera situazione è il sindaco della cittadina ligure, Dario Valeriani, intervistato da IGV.it (l’articolo completo QUA) sulla spinosissima questione: “Sono amareggiato e rammarico per quanto accaduto e ho chiesto di verificare il tutto con la massima attenzione – ha affermato il primo cittadino -. Ho letto su IVG.it la vicenda controversa e sono rimasto davvero dispiaciuto, anche perché la nostra cittadina si è sempre contraddistinta per l’accoglienza e l’ospitalità, in particolare per le persone con disabilità o con handicap, tanto da ricevere la bandiera ciclamino”.

Il sindaco ha poi parlato della famiglia bergamasca, di Gorlago: “Ci sono rimasto male anche per il fatto che la famiglia bergamasca abbia deciso subito di andar via, non solo dal B&B, ma anche da Pietra Ligure, magari si sarebbe potuto trovare un’altra soluzione più consona alle loro esigenze. Per questo mi rivolgo direttamente a Fabio e ai suoi genitori invitandoli per una vacanza a Pietra Ligure a spese del Comune”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.