BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Più 8%: l’agriturismo bergamasco incanta gli stranieri che si portano a casa souvenir gastronomici

L’ospitalità agrituristica bergamasca ha fatto breccia nel cuore degli stranieri. Lo annuncia la Coldiretti Bergamo. Sono sempre più numerosi infatti i turisti di altri Paesi che per le loro vacanze scelgono la campagna orobica.

L’ospitalità agrituristica bergamasca ha fatto breccia nel cuore degli stranieri. Lo annuncia la Coldiretti Bergamo che ha fatto anche una rilevazione attraverso un  questionario. Sono sempre più numerosi infatti i turisti di altri Paesi che per le loro vacanze scelgono la campagna orobica. La tendenza emerge da un’analisi effettuata dall’associazione dei Coltivatori diretti sull’attività delle proprie aziende agrituristiche associate e raggruppate in Terranostra .

“A scegliere questo tipo di soggiorno – sottolinea Coldiretti Bergamo – sono soprattutto i giovani che amano la vita all’aria aperta, una cucina tipica a base di prodotti locali e la possibilità di fare i fare trekking immersi nella natura oppure esperienze di ippo-turismo. I più gettonati sono gli agriturismi con alloggio che permettono soggiorni più lunghi, ma piacciono anche quelli che offrono la ristorazione e danno la possibilità di passare un’intera giornata all’aria aperta, negli scorci più suggestivi della nostra campagna”.

Gli agriturismi iscritti a Coldiretti Bergamo sono un centinaio. Quasi la metà dispone di alloggi, un terzo di attività ricreative-culturali e la maggior parte offre servizi di ristorazione. Negli ultimi tempi si stanno sviluppando anche servizi innovati come l’agriwellness, l’agricampeggio, la predisposizione di spazi per picnic, ma anche corsi di cucina e di caseificazione. Un’altra delle carte vincenti del settore è rappresentata dall’attenzione ai più piccoli, con le attività didattiche e gli agrigiochi.

“Abbiamo stimato – spiega Coldiretti Bergamo – che rispetto allo scorso anno il fenomeno è aumentato mediamente di circa l’8%. Sono arrivati un po’ da tutto il mondo. La maggior parte da paesi europei come Francia, Inghilterra, Germania, Spagna, Olanda, Svizzera e Norvegia ma ci sono stati anche ospiti provenienti da Australia, Sud Africa, Stati uniti, Cina, Malesia e Russia. Sicuramente ha influito Expo, ma parte del merito va anche all’appuntamento con la passerella di Christo sul lago d’Iseo”.
Ad essere preferiti sono soprattutto gli agriturismi situati nelle vicinanze di Bergamo e dei laghi, ma hanno riscontri positivi anche quelli in montagna e in collina. In generale però c’è stato per tutti un aumento delle presenze, grazie anche alla diversificazione delle attività proposte e ai menù tipici della tradizione enogastronomica contadina.

Per valorizzare l’offerta agrituristica Coldiretti Bergamo promuove l’App realizzata a livello nazionale “Farmersforyou” e i portali bergamoexpo.it e visitime.it dedicati esclusivamente all’offerta locale e al suo collegamento con le bellezze artistiche, storiche e paesaggistiche del territorio bergamasco.

Anche il Ferragosto si prospetta all’insegna del tutto esaurito per le aziende agrituristiche bergamasche “Per questo particolare momento delle vacanze estive – rileva Coldiretti Bergamo – in molti hanno scelto di immergersi nella natura. Stare a contatto con gli animali della fattoria e degustare cibi tipici del territorio aiuta a dimenticare lo stress del lavoro e a passare una giornata di relax in compagnia”.

Per i turisti stranieri, ma non solo, il valore aggiunto delle vacanze negli agriturismi bergamaschi è rappresentato dalla possibilità di poter scegliere un souvenir “goloso” tra le tante eccellenze enogastronomiche del vero “Made in Bergamo” di qualità.

“L’agriturismo e la nostra elevata offerta di prodotti agroalimentari tipici – conclude Coldiretti Bergamo – rappresentano una grossa opportunità non solo per le imprese agricole ma anche per l’intero territorio, in quanto sono importanti biglietti da visita per attrarre il turista gourmet, che sempre più frequentemente sceglie come elementi centrali per le proprie vacanze la tipicità e la qualità del cibo nonché la possibilità di poter vivere in prima persona le tradizioni di un luogo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.