BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Tanti auguri Pippo Inzaghi, a Bergamo un’annata leggendaria da capocannoniere video

Super Pippo festeggia 43 anni. Memorabile la sua parentesi bergamasca, quando nel torneo 1996-97, con 24 marcature, si aggiudicò il titolo di capocannoniere.

«Non è Inzaghi ad essere innamorato del gol, è il gol ad essere innamorato di Inzaghi», disse a proposito di lui Emiliano Mondonico, storico ex allenatore di Atalanta e AlbinoLeffe, I tifosi della Dea, e con loro tutti gli appassionati di calcio, festeggiano Filippo Inzaghi. Nato a Piacenza il 9 agosto 1973, ‘Super Pippo’ compie 43 anni.

Campione del mondo con la Nazionale italiana nel 2006, a livello di club è salito sul tetto d’Europa con il Milan nelle stagioni 2003 e 2007, oltre a laurearsi campione d’Italia con i rossoneri nel 2004 e 2011 e con la Juventus nel 1998. Nella classifica dei gol segnati nelle competizioni UEFA per club è quarto a quota 70 reti alle spalle di Cristiano Ronaldo (96), Lionel Messi (86) e Raúl (77), ed è il miglior marcatore italiano in Champions League con 50 gol realizzati. Dopo la doppietta nella finale di Coppa del mondo per club realizzata il 16 dicembre 2007 contro il Boca Juniors, è diventato il primo e sinora unico giocatore ad aver segnato in tutte le competizioni internazionali per club.

Memorabile, come in molti ricorderanno, la sua parentesi bergamasca. Nell’estate 1996 passa dal Parma all’Atalanta di Ivan Ruggeri e Maurizio Radici, i quali erano già stati presidenti di Piacenza e Leffe nei periodi in cui il centravanti ne aveva difeso i colori. Con la squadra nerazzurra si aggiudica il titolo di capocannoniere nel torneo 1996-97 con 24 marcature, andando a segno contro 15 delle 17 squadre rivali: eguaglia così, dal punto di vista numerico, il primato di Platini che nel 1983-84 marcò almeno una rete ad altrettante avversarie in un torneo con 16 partecipanti. Il 9 marzo 1997 realizza la prima tripletta in A, risultando protagonista nel 4-0 alla Sampdoria.

Riviviamo insieme quelle prodezze, nel video pubblicato su Youtube dal canale FZisback4football.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.