BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Orio, rimosso l’aereo “atterrato” sulla Cremasca: strada ancora chiusa fotogallery video

Tragedia sfiorata all’aeroporto “Il Caravaggio”. Un aereo sulla strada, sulla Cremasca, a due passi dallo scalo di Bergamo Orio al Serio, alle 4 di venerdì 5 agosto.

Si tratta di un incidente avvenuto in fase di atterraggio all’aeromobile della DHL, il  737-400, volo BCS 7332 in arrivo da Parigi Charles De Gaulle. L’equipaggio, composto da comandante e primo ufficiale, è rimasto illeso.

Stop ai voli dall’ora dell’incidente, alle 4.07, alle 7 di venerdì mattina all’aeroporto di Bergamo Orio al Serio.

La diretta della giornata:

Ore 19.30

Si sono concluse le operazioni di spostamento dell’aereo: è stato sollevato grazie all’intervento di tre gru. La strada Cremasca ora è libera, ma non ancora percorribile: bisogna riasfaltare, rifare il guard rail e la segnaletica. Dovrebbe essere agibile entro sabato pomeriggio. Nel frattempo la viabilità è stata riorganizzata e reindirizzata sulla strade di Grassobbio, Orio al Serio e Azzano San Paolo.

IL VIDEO: 

Ore 16.40

Il presidente di Sacbo, Miro Radici: “L’Aeroporto di Bergamo costituisce un sistema collaudato di sicurezza operativa, certificato sulla base delle tecnologie più avanzate di cui sono dotate le infrastrutture di volo. Quanto accaduto non può inficiare la qualità e l’importanza degli sforzi profusi per rendere lo scalo all’avanguardia in tema di sicurezza, né tantomeno metterne in discussione la funzionalità. Alla luce dell’accaduto, desidero ribadire l’impegno volto ad assicurare l’obiettivo primario della sicurezza e garantire la piena collaborazione con gli enti interessati”. E prosegue: “Superata la fase dell’emergenza, il pensiero va ai due piloti coinvolti, ai quali va l’augurio di pronta ripresa. Nel contempo ci scusiamo per i disagi provocati alle migliaia di passeggeri che nelle prime opere del mattino attendevano di partire”.

Ore 15.50

Il Comune di Bergamo ha ipotizzato una via per raggiungere l’aeroporto fino a che la via non riaprirà. In pratica si passa attraverso il centro Galassia e si bypassa la bretella per lo scalo. La mappa la trovate qui

Ore 15.40

Cgil, Cisl e Uil chiedono un incontro urgente a Sacbo per discutere ella sicurezza all’aeroporto di Orio.

Ore 15

Si taglia un’ala del cargo atterrato in strada per poterlo spostare più agevolmente

Ore 14.30
Una volta completata la rimozione del mezzo, attesa per questa sera, la Provincia annuncia che si attiverà immediatamente per il ripristino della strada, ma soltanto al termine della rimozione i tecnici potranno rendersi conto dell’entità dei danni e di conseguenza della durata necessaria dei lavori, oltre che delle eventuali ulteriori limitazioni al traffico necessarie​.

IL VIDEO:

Ore 14

Sono arrivati alcuni camion della Dhl. Scaricano la merce sull’aereo per renderlo più leggero da spostare.

Ore 13.40

Dopo lo spostamento del velivolo, e quindi entro 24 ore, bisognerà ripristinare la viabilità. E’ necessario riasfaltare, cambiare il guard rail e naturalmente disegnare nuove strisce bianche lungo la strada. Questo è stato deciso al vertice in Prefettura a Bergamo

Ore 13.30

In Prefettura vertice sulla sicurezza a Orio con prefetto, questore, i sindaci di Orio, Seriate, Grassobbio e Azzano. Al termine l’annuncio: entro 24 ore il cargo sarà tolto dal sedime stradale e portato in un’area verde nei rpessi dell’aeroporto.

Ore 13.05

Si fanno le prime ipotesi sulle cause dell’atterraggio fuori pista. L’aereo è atterrato lungo a quasi 300-500 metri dalla fine pista e ha cercato di ri-decollare senza successo perché troppo lento. Un problema causato dalle avverse condizioni meteo.

Ore 13

Si sta sgomberano il parcheggio accanto al luogo in cui l’aereo è caduto, è molto probabile che il velivolo verrà spostato lì.

Ore 12.30

Sono regolari le partenze dall’aeroporto di Bergamo Orio al Serio mentre parecchi voli in arrivo sono stati cancellati

Ore 12

L’agenzia nazionale per la sicurezza in volo ha aperto un’inchiesta per accertare le cause dell’incidente

Ore 11.30

Sono ufficialmente iniziate le operazioni di spostamento de cargo caduto sulla strada

Ore 11.15

Nel frattempo emergono i primi dettagli sulla dinamica dell’incidente. Pare che l’aereo si arrivato lungo, il pilota probabilmente ha anche cercato di rialzarsi ma poi ha desistito e ha provato a frenare ed è entrato nel parcheggio delle auto a noleggio e poi sulla Cremasca. In quel momento, alle 4, era in corso un temporale: pare che il vento abbia influito parecchio

Ore 11

Circolazione ancora difficile lungo le strade nella zona dell’aeroporto “Il Caravaggio”. Il consiglio, dalle prime ore di stamattina, è quello di evitare l’Asse interurbano e di utilizzare i percorsi alternativi

Ore 10.15

A causa dell’incidente aereo, l’ATB ha modificato le corse della linea 1 provenienti e dirette all’Aeroporto di Orio al Serio e a Grassobbio. Possibili disagi e ritardi per i rallentamenti della viabilità.

Linea 1 Bergamo-Aeroporto
Il collegamento fra la Stazione e l’Aeroporto è garantito. Percorso regolare fino a via Don Bosco, quindi le corse proseguono per via Zanica (zona industriale), via Zanchi e Strada Statale 342 fino all’Aeroporto.
Le fermate di via Per Orio (Bergamo) sono momentaneamente soppresse in entrambe le direzioni.

Linea 1C Bergamo-Grassobbio
Percorso regolare fino a via Lunga, quindi le corse proseguono in direzione Seriate fino alla rotonda con corso Roma, svoltano in via Paderno, proseguono per la Strada Provinciale 17, via Matteotti, via Tonale e riprendono il percorso normale da via Europa.

I transiti e le fermate del comune di Orio al Serio e di Oriocenter sono momentaneamente soppressi in entrambe le direzioni.

Ore 10

Sacbo, la società che gestisce lo scalo di Bergamo Orio al Serio informa ufficialmente che l’operatività all’aeroporto è ripresa fin dalle ore 6:47 di venerdì mattina e le procedure di imbarco stanno procedendo, pure in presenza di ritardi. Il personale aeroportuale sta provvedendo all’assistenza dei passeggeri in partenza sui voli cancellati nei limiti delle contingenze operative.

Ore 9.15

Mentre i voli hanno ripreso il loro ritmo di partenze, all’aeroporto ci sono 2500 persone circa rimaste a terra per via dei 15 voli cancellati dopo la caduta del cargo.

Ore 9.10

Dall’aeroporto segnalano una viabilità alternativa per raggiungere lo scalo per chi vuole partire, via Seriate e Grassobbio

Ore 9.05

Si stanno posizionando i new jersey per chiudere la pista

Ore 9

Sono arrivate le gru per cominciare a spostare il velivolo. Sarà un’operazione lunga: l’aereo, un  cargo della Dhl, si è appoggiato sulla pancia, le ruote sono volate via mentre cercava di atterrare all’aeroporto di Bergamo Orio al Serio.

Ore 8.15

Sul posto il sindaco di Orio al Serio, Alessandro Colletta, preoccupato per la situazione, certo, ammette, il fatto che non  ci siano feriti o vittime ci solleva un po’

Ore 7.45

La viabilità attorno all’aeroporto è intasata. Traffico fermo sotto la pioggia scrosciante. Il consiglio è di non prendere l’asse interurbano

Ore 7.30

L’aereo occupa tutte le corsie della provinciale. E’ adagiato sulla pancia, le ruote sono volate via.

Ore 7.00

Sacbo annuncia che sono stati riaperti i voli

Ore 4.30

Sospesi i voli all’aeroporto di Bergamo Orio al Serio

Ore 4.15

Nessuna vittima, illesi i due occupanti del cargo Dhl che si è fermato in fase di atterraggio lungo la via che porta all’aeroporto Caravaggio di Bergamo a poca distanza dallo scalo.

Ore 4

Un cargo lungo la strada, non si capisce se fosse in fase di atterraggio o di decollo

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.