BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Altre due espulsioni per terrorismo, Alfano: “Sono 106 dal 2015”

Due tunisini allontanati per motivi di sicurezza dello Stato dopo un'attenta e approfondita attività investigativa. A loro carico sono stati accertati legami con movimenti terroristici oltre a vari elementi che li hanno tratteggiati come soggetti socialmente pericolosi.

Più informazioni su

Centosei espulsioni per terrorismo dal 2015 ad oggi: a comunicarlo è il ministro dell’Interno Angelino Alfano che ha aggiornato il numero dei provvedimenti con gli ultimi due eseguiti nella mattinata di giovedì 4 agosto quando sono stati allontanati dal territorio nazionale due cittadini tunisini.

“Prosegue l’intensa attività di prevenzione per abbassare il più possibile il livello di rischio in Italia – ha commentato Alfano – pur nella consapevolezza che nessun Paese, oggi, può dirsi a rischio zero”.

Dopo l’espulsione di Farook Aftab, il magazziniere 26enne di Vaprio sospettato di voler colpire l’aeroporto di Orio al Serio, ad essere colpiti dal provvedimento sono stati due tunisini riportati in patria con un volo partito da Catania: allontanati “per motivi di sicurezza dello Stato dopo un’attenta e approfondita attività investigativa. A loro carico sono stati accertati legami con movimenti terroristici oltre a vari elementi che li hanno tratteggiati come soggetti socialmente pericolosi”.

Tra le informazioni raccolte anche quelle derivanti dai profili Facebook e dalle utenze telefoniche che hanno messo in evidenza collegamenti con “persone palesemente sostenitricidell’estremismo religioso di matrice islamica e, specificamente, con il gruppo islamista Jabat al Nusra. Tutto questo ha indotto i nostri investigatori a riterenere che i due cittadini tunisini potessero essere impegnati nella diffusione del messaggio radicale con finalità di proselitismo, oltre che legati, in qualche modo, a persone appartenenti a formazioni estremiste”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.