BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dopo gli allagamenti in città, tavolo tecnico: Comune, Regione, Uniacque, Consorzio bonifica

Nasce un gruppo di lavoro per accompagnare con interventi concreti gli effetti dei mutamenti climatici che sempre più spesso tendono a provocare piogge violente, con conseguenti allagamenti e disagi soprattutto nei quartieri di Longuelo, Loreto, Villaggio degli Sposi, Santa Lucia e Redona.

Più informazioni su

Il Comune di Bergamo, la Sede Territoriale di Regione Lombardia, Uniacque e il Consorzio di Bonifica danno vita ad un Tavolo tecnico sul tema dell’acqua, dopo i recenti allagamenti che hanno interessato diverse zone della città, per coordinarsi e dare risposte alle criticità legate alla regimentazione delle acque nel territorio urbano.

Nasce così un gruppo di lavoro per accompagnare con interventi concreti gli effetti dei mutamenti climatici che sempre più spesso tendono a provocare piogge violente, con conseguenti allagamenti e disagi soprattutto nei quartieri di Longuelo, Loreto, Villaggio degli Sposi, Santa Lucia e Redona.

I quattro enti si incontreranno per la prima volta entro la fine di questa settimana. Si avvia così una sinergia operativa tra i quattro soggetti coinvolti sul tema dell’acqua a Bergamo: il Consorzio di Bonifica si occupa infatti del reticolo idrico minore, Regione Lombardia del reticolo idrico maggiore, Uniacque del sistema fognario e al Comune di Bergamo compete la pulizia delle caditoie.

L’obiettivo è quello di condividere l’identificazione delle criticità e i conseguenti interventi per prevenire gli allagamenti derivanti dalle piogge torrenziali che di frequente, come accaduto nelle scorse settimane, si abbattono sulla città. In base alle rispettive competenze saranno stabiliti gli interventi che si possono intraprendere immediatamente sia le possibili sinergie da mettere in campo nel medio e lungo periodo, in modo da affrontare in modo strutturale un problema che a Bergamo sta diventando sempre più pressante.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.