BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Musulmani in preghiera a Redona, ad accoglierli il parroco e il quartiere

La preghiera dei fedeli del Comitato musulmani di Bergamo si sposta da Boccaleone a Redona. E il primo venerdì di preghiera alla palestra della scuola Petteni si apre con il benvenuto ad una settantina di fedeli islamici da parte del quartiere.

La preghiera dei fedeli del Comitato musulmani di Bergamo si sposta da Boccaleone a Redona. E il primo venerdì di preghiera alla palestra della scuola Petteni si apre con il benvenuto ad una settantina di fedeli islamici da parte del parroco, don Gianangelo Ravizza, di don Massimo Rizzi, direttore dell’Ufficio del dialogo interreligioso e un gruppetto di giovani che gestiscono lo spazio Edoné, oltre al consigliere comunale Niccolò Carretta (Lista Gori) che abita nella zona e l’assessore Giacomo Angeloni.

“Benvenuti a Redona – ha esordito don Gianangelo Ravizza -. Da oggi ci sono due luoghi di preghiera qui e nella nostra Chiesa. Mi auguro che in questa vostra permanenza si possa creare occasione per incontrarsi e creare coesione”.

Moschea a Redona

“La Chiesa di Bergamo dialoga con tutte le religioni – ha aggiunto don Massimo Rizzi -. Abbiamo avuto in questi anni molte occasioni di scambio intereligioso. È importante essere qui e incontrarsi nella fraternità che ci accomuna”.

L’assessore Giacomo Angeloni ha quindi ribadito come “L’ultima settimana sia stata difficile. Abbiamo dato seguito alla vostra richiesta di uno spazio dopo che il comitato ha preso le distanze dai fatti di via Cenisio della scorsa settimana. Spero che questo luogo serva per raffreddare gli animi e riportare la comunità islamica ad una convivenza pacifica. Non nascondo che sia difficile per noi bergamaschi comprendere le vostre divisioni e le liti che animano la vostra comunità, sono atteggiamenti che rovinando la vostra reputazione davanti agli altri cittadini. Il Comune di Bergamo resta comunque convinto che gli spazi per le preghiere siano un diritto”.

Moschea a Redona

Infine, a nome del gruppo di ragazzi di Edonè, ha preso la parola Marco Bonomi: “Siamo i vostri vicini di casa. Saremo lieti alla fine delle preghiere quotidiane di offrirvi qualcosa nel bar estivo che è un punto di ritrovo per i giovani di tutta la città”.

Moschea a Redona
Moschea a Redona
Moschea a Redona

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.