BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Italcementi-Heidelberg, sindacati soddisfatti dal rinnovato impegno del Governo

Sindacati soddisfatti dopo l'incontro al Ministero dello sviluppo economico sulla vertenza Italcementi-Heidelberg Cement.

“Il rinnovato impegno mostrato dal ministro Calenda e dal governo nella vertenza Italcementi/Heidelberg Cement va nella direzione che auspichiamo da sempre: la priorità è quella di preservare e rilanciare una eccellenza dell’economia italiana, e di garantire la salvaguardia dei posti di lavoro. La prima cosa da fare, adesso, è l’estensione degli ammortizzatori sociali per tutta la durata del Piano industriale, e anche su questo aspetto auspichiamo risposte positive da parte del governo”.

Lo hanno dichiarato le segreterie nazionali di FenealUil, Filca-Cisl e Fillea-Cgil al termine dell’incontro al ministero dello Sviluppo economico, avvenuto ad un anno esatto dall’acquisizione del Gruppo Italcementi da parte dei tedeschi di Heidelberg Cement.

All’incontro erano presenti i vertici di Italcementi, guidati dal nuovo amministratore delegato Roberto Callieri, Andreas Schnurr, responsabile delle risorse umane mondo di Heidelberg Cement, e i rappresentanti delle organizzazioni sindacali e delle istituzioni dei territori coinvolti.

“Pur in presenza di questi segnali positivi da parte del Mise, noi non abbassiamo la guardia” hanno detto i segretari nazionali Feneal, Filca, Fillea, Fabrizio Pascucci, Salvatore Federico e Marinella Meschieri, “anzi torniamo con forza a ribadire le nostre proposte: mantenere i livelli occupazionali in tutti i siti produttivi così come previsto dagli accordi, aumentare il personale in dotazione alla sede centrale e al Centro di ricerca di prodotto (I.lab), che costituisce un fattore strategico per il gruppo e va rafforzato in Italia, estendere e applicare agli stabilimenti di tutta Italia il Piano sociale già in vigore nella sede di Bergamo”, un piano che i sindacati reputano “importante ed innovativo, anche perché costituisce un connubio efficace tra il sostegno economico e le politiche attive del lavoro. Insomma – concludono i segretari nazionali Feneal, Filca, Fillea – Italcementi confermi i buoni propositi annunciati nel corso dell’incontro e non vanifichi le buone relazioni sindacali intercorse fino a questo momento”.

Nel corso del vertice è stato annunciato che nelle prossime settimane Heidelberg Cement presenterà al governo un documento con esigenze e prospettive del gruppo tedesco, da discutere poi con le organizzazioni sindacali. Il Mise si è impegnato a riconvocare le parti entro il mese di settembre.

“Apprezziamo l’apertura e la disponibilità mostrate dal Governo, attraverso il Ministro Calenda, che nell’incontro di venerdì 29 luglio ha tracciato l’agenda di un confronto con l’azienda e le parti sociali per individuare possibili iniziative di sviluppo industriale – si legge in una nota diramata da Italcementi Spa -. L’azienda condivide l’impostazione inclusiva di questo percorso, ritenendo importante il contributo proattivo di tutte le componenti sociali e istituzionali oggi presenti al tavolo del Mise”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.