BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Treviglio, Imeri contro il degrado: posacenere ai cestini, via le bacheche da piazza Manara foto

Procede anche in direzione del decoro urbano il governo del sindaco Juri Imeri. Una vera e propria lotta al degrado che il primo cittadino sta conducendo in modo che gli spazi cittadini siano più puliti e vivibili. L’annuncio che ai cestini che costeggiano le vie del centro storico sono stati installati i primi dieci posaceneri è arrivato nella mattinata di mercoledì 27 luglio, al quale è seguita anche l’idea di rimuovere l’accrocchio delle bacheche dei diversi partiti politici che campeggiano nella centralissima piazza Manara.

“Ai primi dieci posaceneri posizionati nel centro storico di Treviglio se ne aggiungeranno altri – ha sottolineato il sindaco -, ma ovviamente tutto dipende dal comportamento delle persone. Questo equivale ad una prima parte di quel piano per la salvaguardia del decoro urbano. L’idea è quella di metterne uno per cestino”.

“Verranno inoltre rimosse – ha proseguito – anche le bacheche politiche di piazza Manara, che verranno sostituite con delle fioriere e con un altro tipo di bacheche, che fungeranno anche da arredo urbano. I capigruppo sono stati invitati a rimuoverle in piena autonomia, anche se, finora, è sparita solo quella della Lega Nord”. Ma Imeri non si ferma qui, e aggiunge: “Stiamo aspettando che vengano selezionati i due operatori che, a piedi o in bicicletta, saranno incaricati di tenere pulito il centro”.

Nel corso della giunta itinerante che si è tenuta nella mattinata di mercoledì 27 luglio a Castel Cerreto, il sindaco Imeri ha annunciato diverse opere che interesseranno la frazione trevigliese: ossia, la realizzazione di una pista ciclabile e di una struttura che ospiterà sia l’asilo e il centro di quartiere.

“Abbiamo trasmesso – ha spiegato il primo cittadino – agli Istituti Educativi, che già lo scorso anno avevano dato il loro assenso, una richiesta per poter far partire il primo lotto di collegamento del bosco del castagno con il quartiere, mettendo così in sicurezza il passaggio di pedoni e ciclisti a bordo della Provinciale (fino all’intersezione con via Probi Contadini). A settembre, invece, si potrà portare in gara, e quindi appaltare l’opera che prevede la realizzazione di una struttura dove troveranno posto, da una parte, il nuovo asilo della fondazione e dall’altra il centro di quartiere con i relativi parcheggi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.