BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Orobie Ultra Trail, la denuncia degli organizzatori: “Vandali hanno distrutto il percorso”

Nella giornata di mercoledì 27 luglio in diverse aree del tracciato dell’Orobie Ultra Trail e del Gran Trail Orobie – sul sentiero che conduce al Rifugio Brunone, nella tratta di Selvino, fra il passo di Aviasco ed il Rifugio Laghi Gemelli, nella zona fra Curò e Valbondione solo per fare alcuni esempi – si sono verificati atti di vandalismo con le balise e la segnaletica sospesa, strappate, abbattute o rotte, ma anche riposizionate in maniera errata così da indurre in errore i concorrenti di OUT e GTO.

“Alla luce di questo – si legge in un comunicato -, l’organizzazione del Reda Rewoolution Orobie Ultra Trail sta avvisando le istituzioni che sovrintendono i relativi territori e i relativi organi di sicurezza con l’intento di procedere se necessario a tutte le azioni del caso. Tali azioni intendono tutelare in primo luogo gli atleti, salvaguardare l’onestà e lo spirito d’accoglienza di Bergamo, delle sue valli e delle sue persone, ed ovviamente anche il nostro ruolo di organizzatori”.

“Il sabotaggio della segnaletica – si legge ancora -, oltre ad essere un gesto irrispettoso e difficile da comprendere – alla luce del basso impatto ambientale della manifestazione ed il desiderio di valorizzare le Orobie – rischia infatti di mettere a repentaglio l’incolumità dei concorrenti visto l’impegno fisico che la stessa prevede e l’asprezza naturale del territorio”.

“L’organizzazione nel frattempo ha già provveduto a ripristinare il danno subito. Al contempo – chiudono gli organizzatori – chiede a tutti coloro che presenzieranno sul tracciato, di monitorare la segnaletica e ove possibile, ripristinarla, segnalandoci al contempo – al 349 45 35 617 e via sms qualora il numero non fosse raggiungibile – le situazioni più critiche, così da poterle prontamente risolvere”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.