BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Il Prefetto incontra i Maestri del Lavoro: “Accanto a voi per le nuove generazioni”

Martedì 19 luglio, in Prefettura a Bergamo, si è svolto l'incontro tra i Maestri del Lavoro di Bergamo e il Prefetto Francesca Ferrandino.

Il console provinciale Luigi Pedrini, dopo i saluti e le strette di mano, ha ringraziato il Prefetto per questa opportunità che testimonia ancora una volta l’attenzione e la vicinanza che Ferrandino ha sempre dimostrato nei confronti del mondo del lavoro, dei suoi operatori e per i Maestri del Lavoro di Bergamo in particolare, sottolineando anche l’onore e il prestigio della forma “privata” che ha riservato ai suoi ospiti.

Il console ha proseguito presentando uno ad uno i neo Maestri del Lavoro 2016 che hanno ricevuto la decorazione della “Stella al Merito del Lavoro”, concessa dal Presidente della Repubblica, il 1 maggio scorso a Milano, mettendo in risalto le eccellenze lavorative, gli impegni sociali e le scelte di vita di ciascuno.

maestri del lavoro

Il Prefetto ha ringraziato lei stessa per questa occasione che ha definito “arricchente”, si è complimentata con ognuno di loro per il meritato riconoscimento che dimostra ancora come il nostro territorio sia ricco di professionalità e passione per il lavoro e che questo sia ben riconosciuto dalle più alte Istituzioni della nostra Repubblica, come le onorificenze del 1 maggio e le più recenti nomine dei Cavalieri del Lavoro bergamaschi ne siano la prova.

Ha poi proseguito ricordando come ogni tipo di lavoro, (ha anche fatto riferimento alla sua personale carriera pubblica che ha svolto in varie parti d’Italia), in qualsiasi regione d’Italia o nazione del mondo, nel privato e nel pubblico, da giovani e in età più matura, deve essere eseguito sempre con passione, serietà, impegno, rispetto, per e nel bene di tutti – azienda, società, famiglia – per crescere, fare crescere ed essere di esempio alle nuove generazioni.

maestri del lavoro

Ha concluso il suo intervento invitando tutti neo Maestri a continuare, nel lavoro e nella vita sociale, con la stessa convinzione e stessa diligenza che li ha portati alla “Stella” di Maestro.
Si è passati alla presentazione dei neo eletti componenti del Consiglio Provinciale del Consolato dei Maestri del Lavoro di Bergamo in carica per il triennio 2016-18.

Per primo ha preso la parola il neo “consigliere emerito”, il Maestro del lavoro Alessandro Fumagalli che ricordata la sua carriera lavorativa e il lungo esercizio di consigliere – 28 anni – nel consolato di Bergamo ha ringraziato il Prefetto per la calorosa accoglienza e tutti i colleghi consiglieri per la considerazione dimostrata nei suoi riguardi con la recente nomina ad “emerito”.
Il console ha esposto poi la composizione del Consiglio e la suddivisione dei vari compiti all’interno del consolato, ha sottolineato la presenza ormai quasi paritetica del numero delle Maestre nel confronto dei colleghi Maestri, ha indicato i vari responsabili dei Gruppi di lavoro nelle rispettive aree di competenza, ed elencato le varie attività svolte nell’ultimo periodo ed ha accennato alle iniziative organizzate per la stagione autunnale.

maestri del lavoro

Il Prefetto Francesca Ferrandino, ascoltato con attenzione, ha espresso il suo plauso per l’Associazione, le sue attività, la sua missione. Ha assicurato la sua vicinanza al tema particolare della scuola, dei giovani e del mondo del lavoro cui stanno per immettersi ed ha invitato a continuare sulla linea ormai consolidata della testimonianza diretta nelle scuole primarie e secondarie e a moltiplicare gli sforzi per aiutare gli studenti delle superiori e degli istituti professionali nella preparazione al mondo del lavoro.

Al termine il Prefetto ha assicurato la sua presenza alla Festa di Ingresso dei neo Maestri nel nostro Consolato programmata per sabato 8 ottobre alla presenza di Autorità istituzionali e politiche regionali e provinciali, rappresentanti del mondo Imprenditoriale e Associativo, Maestri del Lavoro e amici.

maestri del lavoro

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.