BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cannabis, in aula il ddl legalizzazione, Pia Locatelli: “Che schiaffo sarebbe per la criminalità”

Lunedì 25 luglio, per la prima volta, il Parlamento italiano ha discusso una proposta di legalizzazione della cannabis. L'onorevole del Gruppo Misto: "Se il provvedimento entrasse in vigore la criminalità organizzata subirebbe un colpo durissimo"

Più informazioni su

Legalizzazione della cannabis. Dopo lo scienziato bergamasco Silvio Garattini, direttore dell’Istituto di ricerche farmacologiche “Mario Negri”, che si è detto assolutamente contrario al disegno di legge, Bergamonews dà spazio anche al parere favorevole dell’onorevole Pia Locatelli che, assieme ai colleghi del Gruppo Misto, è stata tra i firmatari della proposta di cui si è parlato lunedì 25 luglio in Parlamento.

“Una premessa è assolutamente doverosa – attacca Pia Locatelli -. Noi siamo a favore della legalizzazione della cannabis, non alla sua liberalizzazione. Se il provvedimento entrasse in vigore ci darebbe una grandissima mano a togliere una grossa fetta di mercato alla criminalità che, al contrario, oggi fa affari d’oro grazie a questa mancanza”.

“Il nostro è un approccio laico alla questione – continua la deputata -: non possiamo dire, e non lo faremo mai, che la cannabis faccia bene. Ma altrettanto dannosi alla salute dell’essere umano sono anche sigarette ed alcol che, però, a differenza della cannabis, sono legalizzati e controllati dalla legge italiana, e non lasciati nelle mani delle organizzazioni criminali. Ora tocca a noi prenderci in carico questa responsabilità”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.