BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bus, Monte Bronzone collegato al mondo: ripristinata una corsa al giorno

SAB e Provincia hanno deciso di ripristinare una delle corse che collegano la località sebina al Monte Bronzone, servendo Foresto Sparso, Viadanica, Adrara e permettendo agli abitanti della zona di raggiungere, oltre che Sarnico e Villongo, Bergamo.

“A volte, perseveranza e tenacia pagano”. Andrea Volpi, responsabile della sede di Sarnico di Fnp Cisl, si gode la vittoria. SAB e Provincia hanno infatti deciso di ripristinare una delle corse che collegano la località sebina al Monte Bronzone, servendo Foresto Sparso, Viadanica, Adrara e permettendo agli abitanti della zona di raggiungere, oltre che Sarnico e Villongo, Bergamo.

La tratta era infatti finita tra quelle “eliminate” per la stagione estiva: di fatto, qui, circa 5000 persone sono state “tagliate fuori” dai collegamenti con località che forniscono servizi all’intera zona, dall’ospedale al mercato.

La pressione del sindacato dei pensionati della Cisl, insieme ai sindaci dei comuni interessati, ha permesso di giungere a un accordo con la Provincia che, da lunedì 25 luglio ha ripristinato una corsa al giorno (andata e ritorno) sia sulla tratta Villongo – Adrara San Rocco, che sul percorso Foresto Sparso – Credaro, garantendo così anche le coincidenze con Sarnico e Bergamo.

“È un risultato parziale – dice Volpi -, ma stante le condizioni in cui versa il trasporto pubblico locale, non ci si poteva aspettare di più. Importante, invece, che si sia sviluppata una positiva sinergia con le amministrazioni locali, dal momento che togliere ogni tipo di collegamento a questi comuni significava condannare molte persone, soprattutto le più anziane a una sorta di isolamento estivo continuo, senza contare che per questi paesi Sarnico rappresenta il centro di servizi essenziali, come l’ospedale. Su questa linea, finite le scuole, non c’è molta affluenza, ma non lasciare alcuna corsa significava tagliare un po’ troppo. È stato molto positivo che la Provincia abbia ritenuto socialmente utile ripristinare il servizio”.

Intanto prosegue la “litania” degli incontri tra Agenzia, Provincia e Sindacato per valutare miglioramenti e correzioni al piano “lacrime e sangue” che Agenzia dei Trasporti ha predisposto per l’estate e, in previsione, anche per la prossima stagione scolastica e lavorativa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.