BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Belotti: “Angeloni muezzin della Giunta Gori, si dimetta”

Dopo le contestazioni dei residenti alla scelta di concedere una palestra in via Monte Cornagera ai musulmani per la preghiera, dopo lo scambio di accuse tra l'assessore Giacomo Angeloni e il capogruppo in consiglio comunale della Lega Nord, Alberto Ribolla, arriva l'attacco di Daniele Belotti, segretario provinciale della Lega Nord.

Dopo le contestazioni dei residenti alla scelta di concedere una palestra in via Monte Cornagera ai musulmani per la preghiera, dopo lo scambio di accuse tra l’assessore Giacomo Angeloni e il capogruppo in consiglio comunale della Lega Nord, Alberto Ribolla, arriva l’attacco di Daniele Belotti, segretario provinciale della Lega Nord.

“L’assessore all’islam dichiara che la Lega istiga i residenti di via Cornagera?”. Invece di tagliare i ponti con i violenti, intolleranti, arroganti islamici, Angeloni se la prende prende con il capogruppo leghista Ribolla e con gli abitanti di via Cornagera – afferma Daniele Belotti -. A questo punto l’unica “immaturità politica” è quella del muezzin della Giunta Gori. Per non irritare i suoi amici musulmani, li ha assecondati in tutto e ancor oggi che le comunità islamiche di Bergamo hanno dimostrato tutta la loro inaffidabilità e prepotenza, continua a prostrarsi alla Mecca. Per gli arabi si fanno deroghe e si corre per dare loro uno spazio di preghiera, mentre per i bergamaschi la giunta Gori corre solo per le tasse e le multe. Il muezzin Giacomo “Mustafá” Angeloni, vista la sua irresponsabilità e la sua incapacità politica, domani può solo fare una cosa: dimettersi, altro che cercare un altro posto per le preghiere e i servoni degli imam”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.