BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

“Non vi dimenticherò mai”: Cigarini saluta i bergamaschi dopo 5 anni di amore-odio

Cinque anni di amore-odio. Sono stati quelli vissuti sotto le Mura venete da Luca Cigarini, da mercoledì ufficialmente un nuovo giocatore della Samp.

Cigarini a Bergamo era già stato protagonista nella stagione 2008-’09: appena arrivato dal Parma e fresco di avventura Olimpica a Pechino, il Ciga ci ha messo pochissimo ad entrare nelle grazie di tifosi e addetti ai lavori, nonostante un grave infortunio che l’ha tenuto ai box per quasi tre mesi.

E dopo le sfortunatissime avventure di Napoli e Siviglia (2009-’10 e 2010-’11), il regista emiliano ha scelto Bergamo per rilanciarsi, per tornare ad essere importante.

Il popolo nerazzurro la sera del 31 agosto 2011 l’ha riaccolto a braccia aperte: del resto, un giocatore come Cigarini è sempre stato un lusso per una squadra che doveva lottare per la salvezza.

Luca Cigarini

Così, il Cigarini-bis si è riaperto tra la soddisfazione generale: dell’Atalanta, che si è ripresa a prezzo low-cost un talento del calcio italiano; per Cigarini, che ha ritrovato entusiasmo e spazio; per la tifoseria, che ha riavuto tra le mani uno degli idoli di pochi anni prima.

Nel 2012-’13 32 presenze e 1 gol per il centrocampista ex Parma (festeggiato con la mano sotto al mento, alla Doni…).

Nella stagione seguente 27 presenze e 2 reti, poi 33 e 2 gol nella 2014-’15, e 33 pure nell’annata appena conclusa (senza gol).

Negli ultimi due anni, però, le cose non sempre sono andate benissimo: l’Atalanta ha faticato parecchio e Cigarini è spesso e volentieri finito nel mirino di chi ha contestato. Una parte della tifoseria, infatti, ha iniziato a pensare che il numero 21 avesse poca voglia di restare a Bergamo, che fosse svogliato e privo di motivazioni.

Lui, però, dopo l’esonero di Colantuono è stato tra i principali artefici della salvezza targata Reja, spesso in campo con la fascia da capitano.

Luca Cigarini

Tristemente famosa è stata una polemica nata da una foto pubblicata dall’emiliano sul proprio profilo Instagram, dopo la vittoriosa gara interna col Cesena del 7 dicembre 2014 (“I fischi metteteveli nel c…” il commento di Cigarini).

Nell’estate di un anno fa Sassuolo e Torino hanno provato a strapparlo ai nerazzurri, ma le alte richieste della società (8 milioni cash) e la voglia del ragazzo di restare un altro anno hanno fatto sì che nessuna trattativa andasse a buon fine.

Questa volta, invece, l’addio. Arrivato un po’ a sorpresa (forse perché Cigarini veniva dato in partenza ad ogni sessione di mercato), ma comunque col sorriso sulle labbra.

Come dimostra la lettera d’amore scritta dall’ex atalantino ai bergamaschi, e postata sulla propria pagina Facebook.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.