BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Alla Montelungo entro il 2020 alloggi per studenti, centro sportivo e una ciclo pedonale tra i parchi fotogallery video

I lavori iniziano nell'autunno 2016 e si concluderanno verso la fine del 2020: ospiterà uno studentato, un centro sportivo e un sistema di collegamento ciclo pedonale con i parchi cittadini. Ecco il futuro della ex caserma.

Se tutto dovesse andare secondo i piani, entro il 2020 Bergamo rientrerà in possesso di un luogo storico: la Caserma Montelungo. Mercoledì 20 luglio alle 12.30, nella sede dell’Università di Bergamo a Sant’Agostino, il sindaco Giorgio Gori e il rettore dell’Università Remo Morzenti hanno firmato il documento che restituisce al vecchio edificio militare un nuovo volto e un nuovo futuro. Dismessa dal 1998, l’ex caserma si trasformerà nel nuovo polo universitario della città.

Il progetto di riqualifica dell’area, promosso dalla Cassa Depositi e Prestiti e dal Comune di Bergamo, passa per la realizzazione di 300 residenze studentesche, 22 alloggi per docenti stranieri, un centro sportivo universitario, aperto anche alla cittadinanza e grande 3.500 metri quadrati, e diversi spazi di aggregazione (le definizioni finali, tuttavia, usciranno soltanto dalla fase di progettazione esecutiva).

L’intervento, inoltre, connetterà direttamente le corti delle ex caserme con i parchi Suardi e Marenzi, rispettivamente a nord e a sud dell’area del progetto.

Il Comune di Bergamo cederà all’Università l’immobile acquisito a titolo gratuito da Cdp versando i 3 milioni e 950mila euro corrispondenti al valore del complesso, come stabilito dalla perizia compiuta dall’Agenzia delle Entrate. La Colleoni, invece, resterà in possesso di Cdp, che la ridisegnerà attraverso la creazione di abitazioni per privati e negozi.

Ad aggiudicarsi il bando per la riqualificazione dell’area della ex caserma Montelungo Colleoni è lo studio italo spagnolo del quale fanno parte Fabrizio Barozzi e Alberto Veiga, che sono riusciti ad avere la meglio in un concorso al quale hanno partecipato oltre 100 architetti provenienti da tutto il mondo.

I lavori dovrebbero iniziare in autunno: “La riqualificazione delle ex caserme – ha detto il sindaco di Bergamo Giorgio Gori – è uno di quegli interventi che valgono un’intera amministrazione. L’accordo con Cdp e Università degli Studi di Bergamo dà il via a un recupero destinato a cambiare l’aspetto e gli assetti della nostra città”.

“Un progetto che mira al consolidamento dell’ateneo a livello nazionale ed internazionale – ha aggiunto il rettore Remo Morzenti -. Un progetto che risponde a una logica di campus diffuso e che vuole rappresentare un ideale snodo urbanistico e culturale tra la Città Alta e la Città Bassa”. L’investimento è costato all’ateneo bergamasco circa 25 milioni di euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.