BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Trucca, via le alghe dai laghetti: al lavoro i giovani del Mato Grosso

I ragazzi dell’Operazione Mato Grosso e i tecnici di Aprica A2A sono al lavoro per la periodica pulizia dalle alghe dei laghetti del Parco della Trucca: un intervento necessario complici le alte temperature e l’acqua stagnante. Con un metodo semplice e poco invasivo, vengono di fatto “pescate” le alghe dal lago, evitando il costoso svuotamento dell’intero bacino.

Nella mattinata di martedì 19 luglio, i ragazzi dell’Operazione Mato Grosso, accompagnati dai tecnici di Aprica A2A, sono al lavoro per la periodica pulizia dalle alghe dei laghetti del Parco della Trucca: un intervento che si rende necessario complici le alte temperature, l’acqua stagnante e le caratteristiche stesse dei laghetti. Con un metodo molto semplice, ma poco invasivo e soprattutto efficace, vengono di fatto “pescate” le alghe dal lago, evitando il costose svuotamento dell’intero bacino.

I ragazzi al lavoro nel laghetto sono volontari, che decidono di passare le proprie vacanze o il proprio tempo libero donando il proprio impegno alla comunità e agli altri: chi organizza il lavoro di questi ragazzi è l’“Operazione Mato Grosso”, un movimento che attraverso il lavoro gratuito offre a giovani e ragazzi la possibilità di numerose esperienze formative.

“Per mezzo del lavoro – si legge sul sito ufficiale del movimento – i giovani intraprendono una strada che li porta a scoprire ed acquisire alcuni valori fondamentali per la loro vita: la fatica, il “dare via” gratis, la coerenza tra le parole e la vita, lo spirito di gruppo, il rispetto e la collaborazione verso gli altri, la sensibilità e l’attenzione ai problemi dei più poveri, lo sforzo di imparare ad amare le persone.” I giovani realizzano lavori di gruppo durante i giorni della settimana e, nei fine settimana, campi di lavoro. Questi ultimi vedono i giovani impegnati in raccolte di carta, rottami e altri materiali da macero; o come operai in lavori agricoli, di costruzione, di pulizia sentieri, di costruzione e gestione rifugi.

Le attività delle diverse missioni in Perù, Ecuador, Brasile, Bolivia sono realizzate grazie ai campi di lavoro, alle attività dei gruppi adulti ed alla carità di gente generosa. In America Latina ci sono numerose spedizioni dove i volontari dell’Operazione Mato Grosso – giovani, ma anche famiglie e sacerdoti – realizzano attività nel campo educativo, religioso, sanitario, agricolo e sociale in generale. I volontari offrono il loro lavoro in forma completamente gratuita.

Già lo scorso anno i ragazzi del Mato Grosso si misero al lavoro focalizzando la loro attenzione su Bergamo: l’attività si concentrò su alcuni tratti del fiume Morla, che vennero completamente ripuliti da vegetazione e rifiuti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.