BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Atalanta, il centrocampo perde pezzi: Cigarini a un passo dalla Sampdoria

Sampdoria e Atalanta vicinissime alla stretta di mano per il passaggio in blucerchiato del regista emiliano: lunedì si può già chiudere per una cifra vicina a 2,5 milioni.

Dopo Marten De Roon l’Atalanta è vicinissima a perdere un altro pezzo pregiato del suo centrocampo: domenica la Sampdoria ha praticamente chiuso per Luca Cigarini, prescelto per sostituire il partente Fernando.

Da tempo i blucerchiati facevano la corte al regista emiliano, cercando di battere la concorrenza di un ambizioso Cagliari: l’affondo decisivo nel weekend, con le parti che hanno già trovato un’intesa di massima.

Decisiva, a quanto pare, la volontà del giocatore che ha preferito la destinazione Genova a quella sarda e, seppur molto meno concreta delle altre due, a Palermo.
Lunedì in Lega Calcio potrebbe arrivare addirittura l’ufficialità: l’amministratore delegato dell’Atalanta Luca Percassi incontrerà infatti l’avvocato blucerchiato Romei per limare gli ultimi dettagli che separano domanda e offerta.

La Sampdoria ha messo sul piatto 2,3 milioni di euro più bonus, i Percassi ne chiedono 700mila in più al netto della parte variabile: distanza non incolmabile e trattativa in dirittura d’arrivo.
Due gli scenari che si aprono ora per la linea mediana di Gasperini: la promozione di Kessie, che sta impressionando tutti nel ritiro di Rovetta, o la caccia a un’occasione sul mercato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nerosplendente

    Come gli scorsi anni la dirigenza gioca d’azzardo…ma non sempre va bene!!! Sino ad ora si è pensato alla cassa e ci sta…ma in campo non scende il bilancio (strapositivo)!!!