BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Treviglio, la Giunta stanzia due milioni per il recupero degli alloggi comunali

“Quello delle case popolari – ha sottolineato il sindaco Imeri – è un settore in cui si è verificata la massima sinergia tra i diversi assessorati, che hanno lavorato per reperire, e poi gestire, le risorse”.

Circa due milioni destinati all’edilizia comunale: è questa la cifra stanziata dalla giunta del sindaco Juri Imeri per il recupero e la messa in sicurezza degli alloggi di proprietà del comune di Treviglio.

Di questo totale, 884.994,46 euro provengono dall’alienazione degli 11 appartamenti di via XX Settembre e dei 9 di via Redipuglia mentre, i rimanenti 924.900 euro corrispondono ai contributi erogati da Regione Lombardia (di cui 254.700 già erogati mentre, i rimanenti 670.200, sono previsti tra il 2018 e il 2019). Risorse che, lo stesso primo cittadino assieme agli altri membri della giunta, è riuscito a reperire “senza istituire alcuno sportello: i soldi, dalla Regione, li abbiamo presi noi”.

Attualmente, come spiegato dallo stesso Imeri nel corso di una riunione di Giunta itinerante che si è tenuta proprio nella corte del complesso popolare di via Cavour, ad essere messi in sicurezza e ristrutturati sono 169 alloggi di proprietà del comune (di cui 45 in via Pasteur e 50 in via Galilei), per un costo totale di 916.321,36 euro.

Per quanto riguarda il complesso di via Cavour, che dai 16 alloggi distribuiti tra le 3 scale ne verranno ricavati 30, Imeri ha dichiarato: “Preferiamo dare, trattandosi di questa zona centrale di Treviglio, attenzione alle fasce dei disabili e degli anziani attuando, parallelamente, una verifica costante delle idoneità alloggiative e di rispetto delle regole. Non si ripeterà, dunque, un’altra situazione analoga a quella dei condomini di via Galilei, per cui l’amministrazione precedente ha messo a punto parecchi sfratti”.

“Quello delle case popolari – ha chiuso soddisfatto Imeri – è un settore in cui si è verificata la massima sinergia tra i diversi assessorati, che hanno lavorato per reperire, e poi gestire, le risorse”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.