BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Schianto fra due treni in Puglia, tra i dispersi anche un 56enne bergamasco

Salvatore Di Costanzo, agente di commercio di Campagnola, non fa avere sue notizie da martedì mattina. Si trovava in Puglia: non si sarebbe presentato all'appuntamento di lavoro che aveva ad Andria poche ore dopo il disastro

Sono ore d’ansia a Bergamo per i familiari di Salvatore Di Costanzo, l’agente di commercio bergamasco, di Campagnola, disperso dopo il disastro ferroviario che martedì 12 luglio ha ucciso 27 persone in Puglia, tra Corato e Andria.

Di Costanzo, molto conosciuto nel mondo del calcio provinciale per i grandi successi ottenuti sulle panchine di Stezzanese e Brusaporto (nell’ultima stagione ha guidato la Verdellinese), è atterrato a Bari dopo essere partito da Orio al Serio martedì in prima mattina.

Non si ha ancora la certezza che Di Costanzo fosse su uno dei due treni distrutti dallo schianto, ma ci sono parecchi sospetti che hanno messo in allarme la famiglia: l’agente di commercio avrebbe dovuto partecipare a una riunione di lavoro prorpio ad Andria, appuntamento al quale non si è presentato; e il suo ultimo collegamento con l’applicazione WhatsApp risulta essere stato fatto alle 10.45, pochi minuti prima del disastro.

Dopo un sms a un amico (avvertito che si trovava in Puglia e che il volo era andato bene) di Di Costanzo ai sono completamente perse le tracce: non una chiamata e non un messaggio ai familiari.

Martedì, nemmeno in tarda serata, il suo nome non era stato inserito tra quelli delle vittime, motivo in più per sperare in un lieto fine.

Intanto la moglie e il figlio dell’agente di commercio bergamasco sono volati in terra pugliese in cerca di notizie di Salvatore.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.