BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Parchimetri senza Bancomat, Ribolla (Lega): cosa aspetta il Comune?

Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord in Consiglio Comunale a Bergamo, presenta un'interrogazione a risposta scritta sull'adeguamento, a partire dal 1° luglio 2016, delle strutture per la gestione della sosta tariffata con l’introduzione dal pagamento tramite carta di credito o Bancomat.

Alberto Ribolla, capogruppo della Lega Nord in Consiglio Comunale a Bergamo, presenta nella giornata di mercoledì 13 luglio un’interrogazione a risposta scritta sull’adeguamento, a partire dal 1° luglio 2016, delle strutture per la gestione della sosta tariffata con l’introduzione dal pagamento tramite carta di credito o Bancomat.

“Premesso che – scrive il consigliere comunale Ribolla – l’art 15 DL 18 ottobre 2012, n. 179, convertito con modificazioni dalla L. 17 dicembre 2012, n. 221 (comma 4) prevede che “A decorrere dal 30 giugno 2014, i soggetti che effettuano l’attività di vendita di prodotti e di prestazione di servizi, anche professionali, sono tenuti ad accettare anche pagamenti effettuati attraverso carte di debito. Sono in ogni caso fatte salve le disposizioni del decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231. La legge di stabilità 2016, all’art. 1, comma 901, prevede che: “Dal 1° luglio 2016 le disposizioni di cui al comma 4 dell’articolo 15 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221, si applicano anche ai dispositivi di cui alla lettera f) del comma 1 dell’articolo 7 del codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285”. Nella sostanza, come riporta anche BergamoNews della data odierna, dal 1 luglio di quest’anno i parcometri sono obbligati ad accettare bancomat e carte di credito. Gli automobilisti possono quindi sentirsi legittimati a sostare gratuitamente se il parchimetro non consente il pagamento tramite Pos, e senza incorrere in alcuna sanzione per il mancato pagamento della sosta”.

“Considerato – aggiunge Ribolla – che a Bergamo moltissimi parcometri sono ancora privi degli apparati Pos che accettino carte di credito e bancomat, chiedo all’Amministrazione Comunale di Bergamo come intenda procedere per adempiere all’obbligo di legge e se non intenda sollecitare Atb nell’ammodernare i parcometri che ancora non abbiano l’apparato Pos. Come si debbano comportare gli automobilisti che, volendo pagare con bancomat e carte di credito, obbligatori a norma di legge dal 1 luglio 2016, non possano farlo perché alcuni parcometri non sono ancora provvisti dell’apposito apparato”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.