BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A Villongo le reliquie di Giovanni XXIII: il suo zucchetto sul capo di bimbi e ammalati fotogallery

Da sabato 30 a domenica 31 luglio 24 ore di preghiera e meditazione davanti alle reliquie del Papa Buono: lo zucchetto sarà posato sul capo di tutti i bambini e degli ammalati che poi riceveranno un braccialetto benedetto.

Ventiquattro ore per la pace con San Giovanni XXIII: si rinnova per la terza volta l’atteso appuntamento di meditazione e preghiera davanti alle reliquie del Papa bergamasco, canonizzato il 27 aprile 2014.

Dalle 20 di sabato 30 luglio alle 20 di domenica 31 nella chiesetta di San Giacomo a Villongo, in via Dosso, saranno esposti per 24 ore no stop lo zucchetto di Papa Giovanni XXIII e altre reliquie: una giornata intera di meditazione e preghiera personale, resa possibile grazie alla famiglia Roncalli e alla parrocchio di Villongo.

Lo zucchetto, in particolare, sarà posato sul capo di tutti i bambini, degli ammalati e dei medici: è stata la pronipote Enrica Roncalli a donarlo a don Achille Albani Rocchetti. 

Ad organizzare l’evento è il gruppo di preghiera “Amici di Matteo” nato nel 2012 dopo la scomparsa di Matteo Freti, papà di famiglia 29enne di Foresto Sparso: appoggiato e aiutato dalla parrocchia di Villongo e da don Cristoforo Vescovi e grazie alla disponibilità della famiglia Roncalli, il gruppo anche quest’anno metterà a disposizione oggetti personali del Papa Buono.

Un omaggio benedetto sarà consegnato a bambini e ammalati: si tratta di un braccialetto con cordino e bottone in legno raffigurante il viso di Papa Giovanni XXIII e la scritta “La carezza del Papa”.

Nella chiesetta di San Giacomo anche un quadro del Capelli e un altro con la stoffa della poltrona da camera con il suo stemma.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.