BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Kyenge in parrocchia ad Ambivere, Belotti scrive al Vescovo: “È una sezione del Pd?” foto

Cécile Kyenge, già ministro dell'Integrazione, parteciperà ad un incontro ad Ambivere. Daniele Belotti, segretario provinciale della Lega Nord scrive e chiede al Vescovo Francesco Beschi: "È normale che una parrocchia diventi una sezione del Pd?".

“È normale che una parrocchia diventi una sezione del Pd?”. È la domanda che il segretario Daniele Belotti pone al vescovo di Bergamo, mons. Francesco Beschi, dopo aver appreso dell’incontro pubblico, in programma domani, organizzato da don Emanuele, amministratore parrocchiale di Ambivere, con un unico relatore, l’eurodeputato Pd Cécile Kyenge.

“Va bene avere visioni iperbuoniste (e masochiste!) sull’accoglienza dei profughi, finti,- spiega Belotti – ma è normale che una parrocchia si metta a fare politica partitica in modo così sfacciato? La Kyenge, non avendo più un ruolo istituzionale di governo, è semplicemente un esponente di partito.

A questo punto aggiungiamo pure che è stata uno dei peggiori ministri degli ultimi 20 anni nominata non per le sue capacità, ma unicamente per il colore della sua pelle: messa alla prova, ha dimostrato tutta la sua inadeguatezza non avendo prodotto neanche un provvedimento e infatti il suo stesso partito non le ha rinnovato l’incarico di ministro, spedendola nell’anonimato, dorato, dell’europarlamento”.

“Uno dei compiti primari di un parroco – continua Il segretario leghista – è tenere unita la sua comunità: con un comportamento da militante di partito, siamo sicuri che don Emanuele non spacchi il paese di Ambivere? E mons Beschi accetta tutto questo?”.

“Vedremo quindi se la parrocchia di Ambivere verrà richiamata all’ordine dal vescovo – continua Belotti – oppure se verrà lasciata libera di continuare questa propaganda partitica; di certo se fossi un cristiano di Ambivere inviterei il parroco a chiedere il sostegno con il 2 per mille (quello per i partiti) invece dell’8 per mille (quello per le confessioni religiose). Ma don Emanuele non si preoccupi: se le offerte dei fedeli dovessero calare, può sempre battere cassa alla Federazione provinciale del Pd. Vedrà che in cambio di così tanto sostegno un contributo non glielo negheranno”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nerosplendente

    Pienamente d’accordo con Daniele Belotti, non come rappresentante di un partito, ma come cittadino. Nei paesi dove ho vissuto le parie parrocchie hanno sempre rifiutato di ospitare qualsiasi iniziativa o dibattito che avesse il benché minimo risvolto politico o con la rappresentanza di politici. A meno che ad Ambivere parrocchia e pd siano la stessa cosa!!!