BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Niente casa a ex detenuta invalida: assolto l’ex sindaco di Gorle

Il Tribunale di Bergamo ha assolto con formula piena (per non aver commesso il fatto) l’ex sindaco di Gorle Marco Filisetti dall’accusa di abuso d’ufficio

Più informazioni su

Il Tribunale di Bergamo ha assolto con formula piena (per non aver commesso il fatto) l’ex sindaco di Gorle Marco Filisetti, assistito dall’avvocato Carlo Foglieni, dall’accusa di abuso d’ufficio in relazione alla mancata assegnazione di un alloggio comunale a Santina Ronsisvalle, in quanto, secondo l’accusa, ex detenuta invalida e meridionale.

L’accusa si fondava sostanzialmente sulle dichiarazioni rese dagli allora consiglieri di minoranza Giovanni Testa e Carla Cordioli ed ora rispettivamente sindaco e vice sindaco di Gorle secondo i quali l’allora sindaco Filisetti aveva fatto approvare in modo irregolare in Consiglio Comunale una delibera che prevedeva una priorità nell’assegnazione degli alloggi comunali a favore degli anziani e giovani coppie di Gorle e quindi di fatto a discapito della signora Ronsisvalle. La quale nel 2011 aveva rivendicato il proprio presunto diritto, ritenuto prioritario rispetto a quello degli anziani di Gorle, ad ottenere un alloggio dal Comune di Gorle nell’ambito della Cascina Molino, anche attraverso azioni clamorose, con tanto di presidio permanente all’ingresso del municipio. La figlia si era anche incatenata al cancello comunale con grande riscontro dei mass media anche nazionali.

Le allora minoranze avevano presentato un’interpellanza in Consiglio comunale.

Ciononostante il sindaco Filisetti aveva “tirato dritto”, e per questo era stato denunciato da Santina Ronsisvalle per abuso d’ufficio.

Il Tribunale ha rilevato la totale l’infondatezza dell’accusa e quindi mandato assolto il Filisetti, che si è ora riservato di agire in relazione alle dichiarazioni del Testa e della Cordioli, che, secondo l’ex primo cittadino avrebbero utilizzato tale accusa per la campagna elettorale del 2014.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.