BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Caloni Agnelli, la regia affidata alla giovane promessa Sebastiano Marsili

Uno dei palleggiatori più promettenti in circolazione – il migliore alle finali nazionali U 19 nel 2015 – ha scelto Bergamo per proseguire il suo (già importante) percorso di crescita: si tratta di Sebastiano Marsili, classe 1996, l’ultima stagione alla Globo Scarabeo Civita Castellana.

Regista di 181 centimetri (uno in meno rispetto al nuovo compagno di reparto Lorenzo Piazza), trevigiano doc forgiato proprio nella fucina di talenti veneta, ha trovato in coach Gianluca Graziosi la classica scintilla per pronunciare il fatidico “sì” alla Caloni Agnelli: “L’ho incrociato e apprezzato lo scorso anno, seppur da avversario, nelle sfide con Potenza Picena. So bene come lavora con i giovani dunque per me è uno stimolo ulteriore che mi ha fatto andare sul sicuro per continuare il mio iter”.

Tra l’altro la prima annata in A2 per Sebastiano è andata in archivio sulla scorta del classico bicchiere mezzo pieno: “Un campionato più che positivo – dice -, un’avventura che si è fermata nei quarti dei play-off (contro Reggio Emilia, ndr) ma nella quale sono riuscito a ritagliarmi i miei spazi e a migliorare ulteriormente anche grazie ad un primo alzatore dell’esperienza di Adriano Paolucci. Lui e Nicola Daldello sono stati due maestri, mi hanno insegnato davvero tanto”.

Marsili però è legato a doppio filo anche a quello che oggi si può considerare il numero uno italiano, Simone Giannelli, regista di Trento e della Nazionale: “L’ho incontrato – spiega – in ben sette finali nazionali battendolo con l’Under 14. Nei miei 12 anni a Treviso ho conquistato un Torneo delle Regioni, tre argenti e cinque bronzi”.

Paolucci, Daldello e Giannelli, lui però è Marsili e vuole colorare d’azzurro non solo il suo futuro ma anche quello dell’Olimpia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.