BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Ancora molto critiche le condizioni del ragazzino che ha rischiato di annegare a Sarnico

Venerdì mattina, dopo una notte in ospedale, resta in prognosi riservata il tredicenne di Villongo che ha rischiato di annegare giovedì pomeriggio nel lago d'Iseo

Venerdì mattina, dopo una notte in ospedale, restano ancora molto critiche le condizioni del ragazzino di Villongo che ha rischiato di annegare giovedì pomeriggio nel lago d’Iseo (leggi).

Il tredicenne è ancora in prognosi riservata, resta in ECMO, vale a dire il macchinario che garantisce le funzioni vitali di cuore e polmoni.

E’ in ipotermia terapeutica dove rimarrà  almeno fino a sabato.

Il bimbo, che si trovava al lido Nettuno insieme al fratello, non sapeva nuotare ma si è gettato dal pontile ed è rimasto sott’acqua per oltre dieci minuti prima di essere ripescato in fin di vita. Un lungo massaggio cardiaco effettuato dai medici del 118 l’ha salvato in extremis e gli ha restituito le funzioni vitali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.