BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Consiglio comunale, Paganoni dà i numeri: Ribolla e Ongaro i ‘ribelli’; Forza Italia i ritardatari

Simone Paganoni, Consigliere Comunale del Patto Civico, sciorina i numeri che riguardano assenze, interventi e votazioni di ogni singolo consigliere a Bergamo.

“Un buon consigliere non si giudica “solo” dal numero di presenze o interventi in aula, tuttavia alcuni dati possono aiutare a far riflettere”.

Con queste parole, ormai da 25 anni, il Consigliere Comunale del Patto Civico Simone Paganoni introduce lo studio statistico che riguarda le assenze, gli interventi e le votazioni di ogni singolo consigliere a Bergamo.

Alle presenze e alle assenze dei vari consiglieri, Paganoni ha aggiunto il numero degli interventi e, su suggerimento di alcuni consiglieri, ha cominciato a segnalare anche coloro che risultavano presenti ai consigli ma avevano la cattiva abitudine di arrivare in ritardo e/o andarsene in anticipo riducendo la loro presenza in aula.

Quest’anno, per variare e rendere più interessante le classifiche, ha inoltre deciso di presentare una tabella con i cosiddetti “voti ribelli”, ovvero quei voti che ciascuno consigliere ha dato in modo difforme rispetto alla propria coalizione (nel caso del M5S, non appartenendo a nessuna coalizione, ha considerato “ribelle” il voto difforme da quello del capogruppo).

Ovviamente, tutti i dati relativi alle presenze e alle assenze sono stati controllati e verificati con l’ufficio consiglio del Comune di Bergamo.

I NUMERI – Nel corso di questi primi due anni di mandato si sono svolti 59 Consigli Comunali per un totale di 255 ore di consiglio comunale (con la passata amministrazione ci furono 66 sedute per 242 ore), abbiamo votato in 653 occasioni (con la passata furono 626). I numeri non sono del tutto paragonabili in quanto, nel primo anno di mandato dell’ex sindaco Franco Tentorio, ci furono 8 sedute relative al PGT. Al netto del PGT le loro sedute furono 58 (una in meno).

Ci sono stati 1.457 interventi dei consiglieri comunali e 287 interventi degli assessori. Le assenze sono state 75 (quindi il Consiglio ha una media di presenza altissima pari al 96,15%) e ben 8 consiglieri che dopo due anni non hanno ancora nessuna assenza.

Il partito i cui consiglieri arrivano più spesso in ritardo è Forza Italia con 57 ritardi (e una media di oltre 14 ritardi per consigliere). Il gruppo più puntuale è Fratelli d’Italia con 0 ritardi. Quello con più consiglieri che abbandonano l’aula prima della fine dei lavori è sempre Forza Italia con 57 uscite anticipate (e una media sempre oltre le 14 uscite per consigliere), i più assidui sono i consiglieri della Lista Gori con solo 2 uscite anticipate in tutto il gruppo.

I consiglieri che sono intervenuti più volte sono il Capogruppo della Lega Nord Alberto Ribolla (con 134 interventi) e il Capogruppo di Fratelli d’Italia Andrea Tremaglia, con 106. I primi della maggioranza sono Simone Paganoni con 84 e il Capogruppo di Sel Luciano Ongaro, con 83. I consiglieri con il più alto numero di voti ribelli sono Ribolla (22), seguito da Tremaglia (21) e Luisa Pecce della Lega Nord (18). Il più ribelle della maggioranza è invece Ongaro (con 17 voti).

Nessuno dei consiglieri di minoranza, infine, è stato “fedele” alla sua colazione in tutte le votazioni effettuata.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.