BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Dopo l’Europeo la Nazionale riparte dal bergamasco Belotti foto

"Se Belotti non arriverà in Nazionale sarà un mio fallimento", aveva detto Ventura prima che gli fosse affidata la panchina azzurra. All'attaccante del Torino, nato a Calcinate il 20 dicembre 1993, potrebbero essere affidate le chiavi del prossimo reparto avanzato della Nazionale italiana.

Antonio Conte al Chelsea e Giampiero Ventura sulla panchina della Nazionale. I giochi erano fatti già da tempo, e dopo l’eliminazione dell’Italia da Euro 2016 ai rigori per mano della Germania può dirsi finalmente cominciata l’avventura dell’ex tecnico del Torino in azzurro.

Il nuovo ct sarà presentato ufficialmente il prossimo 18 luglio, ma già si parla di nuovi sistemi di gioco e interpreti. Tra i quali – come riporta “La Gazzetta dello Sport”, c’è anche Lorenzo Belotti: nato a Calcinate il 20 dicembre 1993, “Il Gallo” – questo il soprannome che gli è stato affibbiato sin da piccolo – potrebbe essere una delle scommesse del neo tecnico Ventura, che ha già avuto modo di allenarlo durante la passata stagione a Torino.

Acquistato dai granata per 7,5 milioni di euro, il bilancio dell’ultima stagione parla di 11 reti realizzate nel girone di ritorno per un totale di 12 gol in 35 presenze. Dopo una prima parte di campionato sotto tono, con una sola rete all’attivo, messa a segno contro il Bologna, “Il Gallo” ha rialzato in fretta la cresta, conquistando la fiducia del suo allenatore a suon di gol e prestazioni da incorniciare.

“Se Belotti non arriverà in Nazionale sarà un mio fallimento”, aveva detto Ventura prima che gli fosse affidata la panchina azzurra. A lui e all’attaccante del Sassuolo Domenico Berardi, in proiezione futura, potrebbero essere affidate le chiavi del reparto avanzato della Nazionale italiana.

A generica

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.