BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Tragedia in mattinata sul monte Disgrazia: due alpinisti bergamaschi precipitano e muoiono

Due alpinisti bergamaschi sono morti nella mattinata di domenica 3 luglio a Buglio in Monte, in provincia di Sondrio, mentre affrontavano la discesa lungo la parete Nord del Monte Disgrazia.

L’allarme è scattato poco dopo le 9 quando i compagni di cordata, anche loro bergamaschi, hanno allertato i soccorsi: i due si trovavano a una quota di 3500 metri dopo aver lasciato il Rifugio Ponti in Valmasino quando all’improvviso sono precipitati nel vuoto per 300 metri, finendo in una zona impervia.

Le vittime, Roberto Rota, classe 1979, e Fabio Noris, 1981, erano salite in vetta in cordata lungo la via Normale: a un certo punto uno dei due ha perso l’equilibrio, trascinando nel vuoto anche il compagno.

Sul posto si sono precipitati immediatamente gli uomini del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico della VII delegazione Valtellina-Valchiavenna, insieme ai militari della Guardia di Finanza, Carabinieri e Vigili del Fuoco: per recuperare i due alpinisti si è alzato in volo anche l’elicottero ma per loro non c’era già più nulla da fare.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.