BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Passerella di Christo, “Io sono cieco e non sono riuscito a salirci”

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di Matteo Tiraboschi, un 44enne di Dalmine, non vedente, che racconta la sua serata in cui aveva in programma di visitare la passerella di Christo sul lago d'Iseo. Arrivato a Sulzano, però non è riuscito a salire

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di Matteo Tiraboschi, un 44enne di Dalmine, non vedente, che racconta la sua serata in cui aveva in programma di visitare la passerella di Christo sul lago d’Iseo. Arrivato a Sulzano, però non è riuscito a salire.

A generica

“Delusione di Christo. Buonasera, vi voglio raccontare la mia esperienza in questo caso deludente per arrivare alla passerella di Christo. Siamo partiti da Dalmine lunedì alle 19:30 con amici e alle 21:15 eravamo a Sulzano (premetto che io sono un ragazzo non vedente). Avevo con me il cartellino per disabili e in più ero con la macchina dell’Unione cechi di Bergamo alla quale io sono iscritto.

Morale noi siamo arrivati davanti la passerella in macchina ma non siamo riusciti né a parcheggiare né a metterci in coda per la mancanza di organizzazione per questo grande evento mondiale.

Scrivo questo non per pietismo o compassione ma solo per urlare con forza che in questi eventi di portata mondiale ci vorrebbe del personale apposito che gestisca queste situazione come la mia illustrata in queste righe.

Tenterò ancora di tornarci ma voglio la certezza di salire sulla passerella.

Grazie per l’attenzione e la vostra lettura speriamo che le mie parole non siano vane e lasciate al caso.

Ringrazio gli amici Daniela, Martina e Mattia che mi hanno accompagnato.

A disposizione per qualunque evenienza”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da marco_pini

    Senza entrare nel merito dell’handicap, sapendo che la passerella chiude al pubblico in entrata alle ore 22.00 e che generalmente nei punti di accesso vi è molto caos (in particolare a Sulzano) forse presentarsi alle 21.15 è stato un po’ azzardato.