BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Il nostro canto libero”, Danila: “La musica è la mia compagna di vita”

Danila Fravola, de “L'Accademia Centro Studi Musicali” di Bergamo è una dei finalisti che venerdì 1 luglio alla Cascina Fuì di Costa di Mezzate si giocherà la possibilità di incidere un singolo con Made In etaly.

Danila Fravola, de “L’Accademia Centro Studi Musicali” di Bergamo, è una dei finalisti che venerdì 1 luglio alla Cascina Fuì di Costa di Mezzate si giocherà la possibilità di incidere un singolo con Made In etaly: il suo pass l’ha strappato con una superba interpretazione di “I only want to be with you” di Dusty Springfield e, in attesa di capire cosa porterà per l’ultimo atto, conosciamola meglio.

Danila, come ti sei avvicinata alla musica?

Fin da piccola sono stata abituata ad ascoltare e ad apprezzare la musica  anche se nessuno in famiglia canta o suona qualche strumento.In casa mia da sempre durante la giornata si ascolta musica . Da piccolina cantavo spesso a squarcia gola crescendo invece cantavo solo quando ero da sola, mi vergognavo a farmi sentire persino dai miei genitori. In fine in terza media decisi quasi dal nulla di iscrivermi ad un corso di canto..quell’anno sentivo dentro di me una voglia sempre più forte di cantare e far sentire a tutti la mia voce e sopratutto notavo che quando ero giù di morale cantare mi sollevava. Da quell’anno iniziai a prendere lezioni di canto e ora sono 4 anni che studio all’accademia centro studi musicali. Inoltre è da ormai 12 anni che ballo, prima danza moderna e hip hop ora danza del ventre.

Cosa è per te la musica?

La musica per me è una compagna di vita;in ogni momento della giornata ascolto musica ,da quando mi lavo i denti alla mattina fino alla sera prima di andare a letto perfino mentre studio metto la musica di sottofondo …è più forte di me , mi tiene compagnia .

E’ come se per ogni cosa che mi capita ci sia una canzone pronta a consolarmi o a condividere con me la gioie che provo in quel momento. Mentre canto riesco a scollegarmi dal resto della gente e ad esprimere le mie emozioni.

Qual è il tuo sogno più grande legato alla musica? 

Il mio  sogno più grande legato alla musica sarebbe quello di riuscire a scrivere canzoni mie per  raccontare ciò che ho passato io durante questi anni e in futuro raccontare ciò che mi succederà.

Qual è la canzone della tua vita? Perché? 

Non ho una vera e propria canzone della mia vita, solitamente in base al mio stato d’animo ascolto determinate canzoni però ce ne sono due che ascolto veramente ma veramente spesso che sono: “Shimbalaie” di Maria Gadù che fin dai primi accordi riesci a farmi tranquillizzare nei momenti di ansia e nervosismo e “Every time we touch” di Cascada, una canzone che ho ascoltato fino alla nausea dopo la rottura del rapporto con un ragazzo e che tutt’ora mi fa venire i brividi se l’ascolto perché é come se mi riportasse in quel periodo .

Cosa ti aspetti dalla finale del concorso “Il nostro canto libero”?

E’ la prima volta che partecipo alla finale di un concorso quindi non so molto cosa aspettarmi. So sicuramente che ci sarà molta tensione e si assisterà a momenti molto emozionanti.

Perché i nostri giurati venerdì 1 luglio dovrebbero scegliere te?

Penso di avere tutte le carte in regola per iniziare un mio percorso, l’età giusta, sono una ragazza grintosa e ho tanta voglia di imparare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.