BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Ribolla, Lega: “Dopo i nubifragi, il Comune chieda lo stato di calamità in Regione”

Dopo il violento nubifragio che domenica 26 giugno si è abbattuto su Bergamo e provincia, il consigliere comunale e capogruppo della Lega Nord Alberto Ribolla ha inviato un’interrogazione urgente al presidente del Consiglio comunale.

Dopo il violento nubifragio che domenica 26 giugno si è abbattuto su Bergamo e provincia, il consigliere comunale e capogruppo della Lega Nord Alberto Ribolla ha inviato un’interrogazione urgente al presidente del Consiglio comunale per sapere dal sindaco Giorgio Gori e dalla Giunta se ritengono opportuno “chiedere lo stato di calamità naturale in Regione e quali azioni vorranno porre in essere per assistere i cittadini ed i commercianti”.

“La bomba d’acqua, che ha trasformato strade e piazze in veri e propri fiumi – si legge nel documento – ha invaso box, cantine, scantinati di case, uffici e negozi in diverse zone della città; in particolare si sono avuti ingentissimi danni in centro (via S. Alessandro, Piazza Pontida) e nei quartieri di Santa Lucia (in particolare nella zona degli ex Ospedali Riuniti / via Statuto), Villaggio degli Sposi e Longuelo”

Motivo per il quale, il consigliere chiede all’amministrazione del Comune di Bergamo se non intende “sollecitare gli enti competenti affinché provvedano a mettere in campo tutte le azioni opportune (pulizia ordinaria e straordinaria fossi, rogge, caditoie ecc) per scongiurare (o quantomeno per contenere il più possibile) il ripetersi di questi eventi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.