BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Abbraccio delle Mura con Bergamonews, tutto quello che c’è da sapere fotogallery video

Il 3 luglio Bergamo abbraccia le sue Mura per sostenere la candidatura a Patrimonio dell'Umanità. Iscriviti con noi, scrivi a abbraccia.bergamonews@gmail.com

Domenica 3 luglio a Bergamo andrà in scena l’Abbraccio delle Mura, iniziativa organizzata dal Comune di Bergamo, Provincia di Bergamo e da Turismo Bergamo che intende disegnare il contorno delle Mura veneziane di Bergamo con uno straordinario abbraccio umano: circa 12.000 persone si abbracceranno lungo i 5 km del perimetro delle Mura di Bergamo Alta, una sfida che si candida a vincere il World Guinness Record per il più grande abbraccio umano intorno a un monumento storico e per la più lunga staffetta di abbracci della storia. Si tratta di un modo piacevole per sostenere la candidatura delle Mura veneziane a Patrimonio Unesco dell’Umanità.

Per partecipare con Bergamonews scrivi a abbraccia.bergamonews@gmail.com, riceverai una mail per il ritiro del kit e tutte le istruzioni.

IL PROGETTO
Il progetto di candidatura ha come oggetto il sistema difensivo costruito dalla Repubblica di Venezia tra il XV e il XVII secolo. Si tratta di un sito seriale, formato da undici componenti (e che hanno Bergamo come capofila e soggetto promotore) suddivise in tre Stati affacciati sul Mare Adriatico. Il sito è rappresentativo del più complesso progetto fortificato voluto dalla Serenissima per controllare i suoi territori e le tratte commerciali che si estendevano fino al Medio Oriente. Il sistema si snoda per oltre mille km tra le Prealpi lombarde e la costa orientale dell’Adriatico, cioè nell’area compresa tra l’avamposto di difesa occidentale (Bergamo, Italia) e le Bocche di Cattaro (Montenegro).

L’abbraccio delle Mura si inscrive in questo contesto: l’intenzione è quella di portare attenzione, anche a livello internazionale, sulle Mura di Bergamo e soprattutto sulla candidatura UNESCO dei sistemi difensivi veneziani, unica candidatura italiana all’UNESCO per il 2017.

La partecipazione è totalmente gratuita. L’iscrizione potrà essere fatta sia in forma singola sia da gruppi e famiglie. Le Mura saranno divise in quattro settori, identificati da un colore e ad ogni partecipante verrà fornito un kit comprensivo di una t-shirt. L’evento non avrà luogo solamente in caso di maltempo. 

Una partecipazione straordinaria
Quasi una trentina di Comuni della bergamasca, ATB, Avis, ANA Bergamo, CAI, CSI, la Diocesi e gli oratori, ASCOM, Confesercenti, Accademia Carrara, Atalanta Bergamasca Calcio, l’Associazione Noter de Berghem, Bergamonews e L’Eco di Bergamo hanno aderito all’evento, a dimostrazione dell’entusiasmo e della partecipazione del territorio a sostegno della candidatura UNESCO di Bergamo.
ATB mette a disposizione il trasporto pubblico gratuitamente a tutti i partecipanti all’iniziativa il giorno 3 luglio (basterà avere la maglietta della manifestazione), mentre Accademia Carrara garantisce uno sconto del 50% sull’ingresso alla pinacoteca. Infine i commercianti di Borgo Sant’Agostino, spazio estivo di Bergamo Alta, praticheranno il 50% di sconto sulle bevande consumate la sera dell’evento a tutti coloro che si recheranno alla cassa con la maglietta dell’abbraccio delle Mura.  

Il ritiro dei kit di partecipazione
Nei cinque centri commerciali di Esselunga nella bergamasca (via San Bernardino e via Corridoni a Bergamo, via Bergamo a Curno, via Cascina Colombaia a Nembro e nel centro commerciale le Due Torri a Stezzano) e nell’info-point allestito in piazza della Libertà nel centro di Bergamo è possibile a partire da mercoledì 29 giugno ritirare le magliette per la partecipazione all’Abbraccio delle Mura. Il giorno dell’evento saranno consegnati, all’atto della registrazione, bandane e sconti all’Accademia Carrara.

Inoltre, a tutti coloro che si sono iscritti all’evento, ma non sono di Bergamo, sarà possibile ritirare la maglietta dell’iniziativa all’info-point di piazza della Libertà fino alle ore 14 di domenica 3 luglio.

Trasporto pubblico gratuito ai partecipanti
Gli iscritti, indossando la maglietta dedicata all’occasione, possono raggiungere la città e il settore delle Mura loro assegnato usufruendo gratuitamente del tram, degli autobus (in particolare, linea 1 e 3)  e delle funicolari. Il 3 luglio, Città Alta è chiusa al traffico privato e, nel pomeriggio, anche a i mezzi pubblici. Pertanto i partecipanti sono invitati a lasciare i propri mezzi nei parcheggi con strisce blu di Bergamo Bassa, gratuiti nei giorni festivi, oppure in quelli gratuiti di interscambio e in quelli in struttura a pagamento.

I parcheggi d’interscambio gratuiti consigliati sono: Via Carnovali – Malpensata; via Europa – Gavazzeni; Piazzale Goisis – Stadio; via Broseta – Croce Rossa. I parcheggi a pagamento, custoditi e in struttura, prossimi al centro città, sono: Piazza Libertà; Garage San Marco; Garage Mirax – via Verdi; City Park Service – via Tiraboschi Oviesse; Central Parking – via Paleocapa; Stazione Autolinee e Stazione Ferroviaria – via Foro Boario; Predaparking – via Pitentino; Triangolo – Via Palma il Vecchio; Parking & Rent – via del Casalino; Del Centro – via Borfuro.

Gli autobus privati, dopo aver lasciato i passeggeri in Città Alta, devono parcheggiare preferibilmente negli appositi spazi presso l’area vicino all’Ex Ospedale o, in alternativa, alla Stazione Autolinee, viale degli Arrivi.

Contatti e informazioni: ATB Point, Largo Porta Nuova, 16-Bergamo; tutti i giorni feriali da lunedì a venerdì, dalle ore 8.20 alle ore 18.45 e il sabato dalle ore 9.30 alle ore 14.30. Gli operatori rispondono anche telefonicamente alle richieste al numero 035.236026 oppure per posta elettronica all’indirizzo e-mail atbpoint@atb.bergamo.it

Cosa succede il 3 luglio: evento alle ore 18
Il perimetro delle Mura sarà suddiviso in quattro settori, a ciascuno dei quali corrisponde un colore ben preciso. I partecipanti riceveranno una email nella quale sono indicati il settore e il numero del gruppo in cui dovranno collocarsi il 3 luglio. Si consiglia di presentarsi tra le 15 e le 17 di quel pomeriggio, considerando quanto può essere complesso spostare e disporre così tante persone.

I Settori sono così suddivisi e denominati: Giallo, da Porta San Giacomo a Porta sant’Agostino; Rosso, da Porta Sant’Agostino a porta Garibaldi; Verde, da Porta Garibaldi a Porta Sant’Alessandro; Blu, da Porta Sant’Alessandro a Porta San Giacomo.

I partecipanti dovranno utilizzare le porte del proprio settore per accedere a Bergamo Alta. Al varco troveranno un banco per fare il check in all’evento. È necessario identificarsi attraverso il QR code che viene fornito via email, per consentire il conteggio dei partecipanti per validare il Guinness dei Primati. Una volta registrati, gli iscritti potranno accedere al proprio settore e cercare il cartello che reca il numero del proprio gruppo. Guarda il video-tutorial qui:

Alle 18 l’evento vero e proprio

In occasione del momento del primo record da Guinness, i partecipanti saranno disposti su due file, una interna e una esterna: ognuno avrà di fronte la persona che dovrà abbracciare. Al via partirà l’abbraccio, che dovrà essere fraterno e di dieci secondi di durata: sarà necessario proseguire nell’abbraccio fino al segnale di stop, altrimenti il record potrà essere invalidato.

Al termine dell’abbraccio ci si rimette in posizione: entrambe le file si dovranno rivolgere verso Bergamo Alta. La fila interna si accoscia, come nelle foto delle squadre di calcio. La fila esterna avanza e ognuno abbraccia il suo vicino per le spalle. Dei cameramen registreranno tutti i gruppi e realizzeranno la foto di gruppo più grande del mondo.

Sarà poi il momento di rimettersi in posizione. Manca il record conclusivo dell’abbraccio a staffetta più lungo del mondo. Il primo di ogni fila di ogni settore abbraccerà la persona alla sua sinistra: darà il via così a una serie di abbracci, rapidi, ma veri e calorosi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.