BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

La rabbia della Scherma Bergamo: “Non ci considerano, ancora una volta sott’acqua” fotogallery

La palestra del centro sportivo don Bepo Vavassori si è allagata durante il temporale di domenica 26 giugno: la Scherma Bergamo si lamenta della poca considerazione del Comune e di Bergamo Infrastrutture.

Nella conta dei danni fatti dal forte maltempo che ha colpito Bergamo nella serata di domenica 26 giugno si aggiunge anche l’allagamento della palestra del centro sportivo Don Bepo Vavassori: a denunciarlo è la Scherma Bergamo che, in una nota, esprime la propria delusione per una situazione che deve fronteggiare da tempo.

“Ancora disagi nella palestra del centro sportivo Don Bepo Vavassori, ancora una volta un allagamento, l’ennesimo da quando è stata ristrutturata da bocciodromo nella stagione 2007/08.

Ed ecco come costantemente ci troviamo ancora a subire disagi e danni procurati alla nostra attività, ai nostri atleti e soprattutto alle nostre attrezzature. Paghiamo un modesto affitto eppure continuiamo a non venire considerati, ed a nulla sono valse le proteste e segnalazioni che da anni presentiamo alla Bergamo Infrastrutture ed al Comune di Bergamo: le carenze strutturali non sono mai state colmate e di fronte a queste problematiche non abbiamo mai ricevuto soluzioni o sostegno, anzi, siamo stati gentilmente invitati ad andarcene..e dove? In mezzo alla strada? Probabilmente a Bergamo un’associazione sportiva come la nostra, senza capitale ed interesse economico ma con 175 atleti di cui 90 bambini under 14, non merita una degna considerazione.

Certamente il maltempo della scorsa notte non era un evento prevedibile, ma se negli anni fossero stati predisposti e realizzati gli accorgimenti necessari, sicuramente l’inagibilità della struttura e le sue conseguenze si sarebbero potute arginare se non evitare.

Ci scusiamo con tutti i nostri atleti e famiglie per il disagio ma le attività delle ultime settimane saranno sospese, chiudiamo così con malincuore e rabbia la nostra stagione agonistica”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.