BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Il nostro canto libero, venerdì la finale: conosciamo meglio Federica Rosa

Federica Rosa, selezionata dalla redazione di Bergamonews, è una delle finaliste del concorso canore “Il nostro canto libero”: la musica è la sua fedele compagna di vita ed è capace di trasformarla quando sale su un palco.

Ormai ci siamo: venerdì 1 luglio alla Cascina Fuì di Costa di Mezzate andrà in scena l’attesissima finale de “Il nostro canto libero”, il prestigioso concorso canoro che mette in palio la registrazione, pubblicazione e distribuzione da parte di Made in etaly S.r.l. in ambito digitale (iTunes, Spotify, Amazon, TimMusic, Deezer, YouTube) di un singolo che sarà scritto da Andrea Amati, autore di grande fama che ha già collaborato, tra gli altri, con artisti del calibro di Alessandra Amoroso, Francesco Renga, Valerio Scanu, Lorenzo Fragola, Emma, Nek.

Alla finalissima sono arrivati in 10: tra questi anche due giovani selezionati direttamente dalla redazione di Bergamonews, Maurizio Manzoni e Federica Rosa.

Ed è proprio con Federica che iniziamo il nostro percorso di avvicinamento alla serata di venerdì: conosciamola meglio.

Ciao Federica, come ti sei avvicinata alla musica?

La passione per la musica mi fu trasmessa da mio nonno; cantava nel coro della chiesa di Verdellino, e mi portava spesso con lui. Ho iniziato a canticchiare così, mi dilettavo con le canzoni da chiesa e le sigle dei cartoni animati della walt Disney. All’età di 14 anni ho comprato il mio primo cd: una raccolta dei brani più famosi di Whitney Houston. La mia passione per la musica cresceva giorno dopo giorno, sempre di più. Così mi sono iscritta all’Accademia musicale di Osio Sotto, diretta dal maestro Maurizio Anesa, che ho frequentato fino all’età di 20 anni.

Cosa è per te la musica?

La musica è semplicemente la mia fedele compagna di vita. E’ il mio mondo; un mondo fatto di emozioni; mi consola nei momenti grigi e condivide con me i momenti di gioia….La musica è parte di me e non potrei immaginare la mia vita senza…

Qual è il tuo sogno più grande legato alla musica?

Mi piacerebbe riuscire a vivere di musica. Solo quando mi trovo su un palco e ho in mano il mio microfono mi sento pienamente me stessa. Sento di trovarmi nel posto dove vorrei stare. Ecco, mi piacerebbe farlo di mestiere; sono una persona riservata, spesso timida, ma quando canto esce quella parte di me che, normalmente tendo a nascondere. Poi, sarebbe fantastico riuscire a produrre un album tutto mio, e farlo ascoltare al mondo….

Federica Rosa

Qual è la canzone della tua vita? Perché?

Non ho una canzone della vita, ci sono diverse canzoni che associo a diversi momenti della mia vita e che porterò sempre nel cuore. La prima che mi viene in mente è “I have nothing” di Whitney Houston. Ricordo i lacrimoni mentre la ascoltavo…è stato il pezzo che mi ha convinta ad iscrivermi a scuola di canto. La canzone di quest’ultimo periodo invece è “I wish you were here” dei Pink Floyd. Cantarla mi emoziona tantissimo.

Cosa ti aspetti dalla finale del concorso “Il nostro canto libero”?

Ho partecipato a numerosi concorsi di canto dai miei 16 anni fino a 23 circa e con il tempo ho imparato a non aspettarmi nulla. L’importante per me è riuscire a trasmettere emozioni a chi mia ascolta, che sia un pubblico oppure una giuria….ciò che mi importa è cantare come dico io, e divertirmi. Ovviamente, la vittoria sarebbe una grande soddisfazione personale e per chi ha sempre creduto in me e mi ha sempre sostenuta.

Perché i nostri giurati venerdì 1 luglio dovrebbero scegliere te?

Forse perchè non ho ancora trovato la vera occasione della vita. Perchè vorrei rendere partecipe il mondo della mia musica e delle mie emozioni. Vorrei avere la soddisfazione di vedere ripagati tutti i miei sacrifici e quelli dei miei genitori.

Dovrebbero scegliere me perchè mi sento una piccola guerriera. Perchè la musica è la mia vita e perchè credo di aver davvero tanto da dare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.